La Provincia di Biella > Cronaca > Catturato al confine con la Svizzera l’aggressore di Cossato
Cronaca Cossatese -

Catturato al confine con la Svizzera l’aggressore di Cossato

Stava cercando di scappare all’estero

E’ stato fermato dai carabinieri al valico del Gran San Bernardo (Aosta), mentre tentava di varcare il confine con la Svizzera, il presunto autore del ferimento di L.H., marocchino con cittadinanza italiana, avvenuto a Cossato nella notte tra venerdì e sabato. Si tratta di L.K., 42 anni, anche lui di origini marocchine, fratello della vittima dell’aggressione.


Gli investigatori della compagnia di Cossato dell’Arma ritengono che all’origine del fatto vi sia una lite per motivi riconducibili a questioni economiche su un’eredità. L.H. era stato trafitto da cinque coltellate, una delle quali particolarmente profonda all’addome. Un fendente gli aveva anche trafitto un polmone. Ora è ricoverato in ospedale a Biella: è ancora in gravi condizioni ma non è più in pericolo di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente