Seguici su

Attualità

Vaccini, sono già oltre 400 le adesioni al bando per medici specializzandi lanciato dalla Regione

Pubblicato

il

Sono 17.115, tra cui 11.582 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte. A 8.852 è stata somministrata la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 726.296 dosi (comprensive di un riallineamento di 3.503 vaccinazioni effettuate nei giorni scorsi), corrispondenti all’81% delle 896.870 finora disponibili per il Piemonte, incluse le 19.100 dosi di AstraZeneca consegnate ieri.
254.514 è invece il totale delle seconde dosi.

Sono intanto già oltre 400 le adesioni al bando per medici specializzandi lanciato dalla Regione dopo l’approvazione del Decreto Sostegni e la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra Governo, Regioni e Associazioni dei medici in formazione specialistica.

Nel Decreto vi è però un punto controverso, che consente solo alla Gestione Commissariale di contrattualizzare gli specializzandi.

L’assessore alla Sanità della Regione Piemonte e coodinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Luigi Genesio Icardi, afferma: “Abbiamo lavorato per risolvere il problema, ottenendo la possibilità per le Asl di mettere subito a contratto i medici per 12 ore settimanali e chiedendo al Governo di sbloccare in tempi rapidi la situazione per le altre 28 ore settimanali. È fondamentale avere a disposizione gli specializzandi per la campagna di vaccinazione: le tante adesioni in poche ore sono una ottima notizia per la nostra sanità”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *