La Provincia di Biella > Attualità > Strade in sicurezza grazie alle forze dell’ordine
Attualità Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Strade in sicurezza grazie alle forze dell’ordine

Tutto è pronto per la tappa biellese del Giro d’Italia, in programma oggi. Sarà una due giorni tutta in sicurezza, grazie al vero e proprio dispiegamento delle forze dell’ordine. In ausilio alle consuete pattuglie di Carabinieri, Polizia, e Guardia di Finanza anche diverse unità di Polizia Municipale.

Tutto è pronto per la tappa biellese del Giro d’Italia, in programma oggi. Sarà una due giorni tutta in sicurezza, grazie al vero e proprio dispiegamento delle forze dell’ordine. In ausilio alle consuete pattuglie di Carabinieri, Polizia, e Guardia di Finanza anche diverse unità di Polizia Municipale.

Tutto è pronto per la tappa biellese del Giro d’Italia, in programma oggi. Sarà una due giorni tutta in sicurezza, grazie al vero e proprio dispiegamento delle forze dell’ordine. In ausilio alle consuete pattuglie di Carabinieri, Polizia, e Guardia di Finanza anche diverse unità di Polizia Municipale.

«I sindaci – spiega il Questore di Biella, Salvatore Arena – si sono attivati per la buona riuscita della tappa e i Vigili Urbani stanno facendo un ottimo lavoro». Non solo. Sono stati chiamati a dare il proprio sostegno anche gli uomini della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato. Tantissimi i servizi che saranno istituiti lungo i 131 chilometri di percorso che si snodano sulle strade della Provincia di Biella. E tantissime, in tutto il Biellese, saranno appunto le strade che saranno chiuse al traffico durante buona parte delle due giornate.

Qualche piccolo disagio si potrebbe verificare per quanto riguarda l’apertura dei seggi. Sono tre quelli previsti lungo il percorso interessato dal Giro: due si trovano in centro città ed uno a Oropa. Le forze dell’ordine faranno comunque in modo che tutti i seggi possano aprire regolarmente. Per questo, in prossimità dei tre lungo il percorso sono stati istituiti dei varchi. «Giova precisare che i varchi – spiega il portavoce del Questore, Carlo Cattaneo – potranno essere utilizzati esclusivamente da chi per scrutinare deve raggiungere quei seggi e non da tutti gli scrutatori degli altri seggi».

Tutto è pronto dunque, qualche disagio è ovviamente in agguato, ma si spera che i cittadini sappiano accogliere eventuali piccoli problemi di viabilità con un sorriso, lasciando spazio alla grande festa del Giro.

Articolo precedente
Articolo precedente