La Provincia di Biella > Attualità > Il Questore Alfredo Nicola Parisi lascia Biella per un nuovo incarico, tornerò spesso a salutare gli amici
Attualità Biella -

Il Questore Alfredo Nicola Parisi lascia Biella per un nuovo incarico, tornerò spesso a salutare gli amici

Sarà sostituito da Gianni Triolo

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa con la quale il Questore Alfredo Nicola Parisi ha voluto salutare e ringraziare tutti colleghi, molto preparati e professionali, e le persone che hanno reso questi tre anni nel Biellese indimenticabili. «Risorse umane permettendo, privilegeremo l’attività preventiva attraverso il controllo del territorio, con pattuglie e volanti» aveva spiegato il giorno della sua presentazione alla stampa. E così è stato, come dimostrano il potenziamento del numero di volanti impegnate sul territorio in ogni turno e il costante calo del numero di reati registrato in questi anni.

Nel Biellese tornerò spesso

Un’emozione palpabile, dunque, quella che ha portato l’ormai ex Questore di Biella, che raccolse il testimone di Salvatore Perrone, a promettere di ritornare a salutare spesso le persone, fuori e dentro la Questura, che in questi anni di lavoro nel Biellese sono diventati veri e propri amici.

Tra i ricordi che porterà nel cuore, come lui stesso sottolinea, ci saranno le sue passeggiate per via Italia nelle quali, spesso e volentieri, le persone lo fermavano per ringraziarlo del lavoro svolto.

Un nuovo incarico a Milano

Dalla prossima settimana Alfredo Nicola Parisi ricoprirà il ruolo di Direttore di zona della Polizia di Frontiera di Milano, con questo nuovo ed entusiasmante incarico avrà la responsabilità della sicurezza dei tre scali lombardi, Malpensa, Linate e Orio al Serio e delle frontiere.

Il nuovo Questore, Gianni Triolo

Da Lunedì 24 febbraio al suo posto si insedierà in città Gianni Triolo, dal 2016 questore vicario a Pisa.

Laureatosi alla facoltà di Giurisprudenza, Triolo ha una lunga carriera alle spalle. Tra Piemonte, Liguria e Toscana, ha ricoperto nel corso degli anni ruoli di rilievo e prestigio. E’ stato tra l’altro direttore della sezione Anticrimine di massa Carrara e dirigente di quella di La Spezia, ma anche capo della Squadra Mobile di Torino. Abruzzese originario di Pescara, Triolo ha 58 anni ed è entrato in polizia nel 1987 come vice commissario.

Dopo aver percorso le tappe della carriera di Funzionario direttivo, è entrato nella dirigenza nel 2002, in qualità di vincitore del primo concorso per Primi Dirigenti della Polizia di Stato bandito dal Ministero dell’Interno. Dal 1° luglio del 2019 è dirigente superiore, così come deliberata dal Consiglio di Amministrazione della Pubblica Sicurezza.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *