Seguici su

Attualità

Caso Seab, Italia Viva: “La società deve rimanere pubblica”

Pubblicato

il

Caso Seab Italia Viva: “La società deve rimanere pubblica”

Sul caso Seab la presa di posizione della segreteria provinciale di Italia Viva:

“ITALIA VIVA esprime fortissima preoccupazione per gli sviluppi della vicenda SEAB, una Società che è sempre
risultata sana, fortemente difesa da tutti i Sindaci del territorio, tanto da fungere da modello anche al di fuori
del Biellese.
L’obbiettivo è sempre stato quello di gestire un servizio su scala provinciale, mantenendo le tariffe calmierate
con una parziale copertura a carico dei Comuni.
In piena condivisione con quanto dichiarato dal Sindaco di Valdengo sugli organi di stampa si ritiene quindi
censurabile il comportamento adottato da alcune amministrazioni comunali, le quali, negli ultimi anni,
parrebbe che avessero scaricato sui bilanci di SEAB gli insoluti dei propri cittadini, di imprese ed Istituzioni,
che invece avrebbero dovuto gravare sui propri bilanci, portando così la Società ad una situazione
prefallimentare.
Parimenti è del tutto inaccettabile che alcuni Comuni ed altre Istituzioni siano fortemente morosi ni confronti
di SEAB per servizi regolarmente e puntualmente prestati.
E’ altresì fortemente preoccupante leggere che la cura sarebbe ora rappresentata dal coinvolgimento di Soci
privati e prendere atto che la proposta venga da un Sindaco a capo di Amministrazioni Comunali che hanno
in precedenza scaricato difficoltà finanziarie sulla Società.
ITALIA VIVA quindi auspica che il senso di responsabilità di tutti i Soci di SEAB, in particolare di quelli che
hanno le partecipazioni più importanti, prevalga e permetta di mantenere la Società in complete mani
pubbliche al fine di continuare a garantire la qualità del servizio ed il controllo delle tariffe, nell’interesse dei
cittadini e dei lavoratori”.
ITALIA VIVA BIELLA

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *