La Provincia di Biella > Politica > “Via il WiFi gratuito dai giardini, favorisce lo spaccio”
Politica Biella -

“Via il WiFi gratuito dai giardini, favorisce lo spaccio”

L'annuncio del sindaco Claudio Corradino

wifi giardini

Sospensione temporanea del WiFi libero ai giardini Zumaglini. E’ una delle misure decise ieri mattina nell’ambito della riunione straordinaria del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, richiesta dal sindaco Claudio Corradino in seguito alla rissa di lunedì pomeriggio.

In Prefettura si sono incontrati il primo cittadino, il prefetto, il questore, i comandanti provinciali di carabinieri e guardia di finanza e il comandante della polizia locale.

E’ stato proprio Corradino a spiegare la decisione di “chiudere” la rete. «Si tratta di un provvedimento temporaneo – chiarisce -, suggerito dalla stessa questura, perché l’accesso libero e gratuito al wi-fi ai giardini favorisce spaccio e comportamenti diseducativi da parte di alcuni gruppi di persone che vi si ritrovano apposta. Quando questa situazione cambierà, si potrà ripristinare il servizio».

Questo per quanto riguarda la reazione immediata, ma ieri mattina si è discusso della questione anche più in generale: «Per quanto riguarda l’amministrazione – continua Corradino – interverremo con la potatura delle piante e dei cespugli, laddove si creano zone “nascoste” comode per i comportamenti poco legali».

Ampio servizio sulla Nuova Provincia di Biella in edicola oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente