La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Tutti gli eventi in programma nel weekend promossi dalla Rete Museale Biellese
Eventi e cultura Biella -

Tutti gli eventi in programma nel weekend promossi dalla Rete Museale Biellese

L’elenco dei siti aperti ogni domenica

La scorsa settimana per alcuni siti della stagione 2020 sono terminate le aperture coordinate dalla Rete Museale Biellese. L’edizione di quest’anno, però, non finisce per alcune strutture, che continueranno con le consuete aperture domenicali dalle 14.30 alle 18.30, a parte alcune variazioni di orario.

I siti aperti domenica saranno i seguenti: Casa natale di Pietro Micca, Centro di Documentazione del Lago di Viverone, Ecomuseo del Cossatese e delle Baragge, Ecomuseo della Tradizione Costruttiva, Lanificio Botto e villaggio operaio, MeBo Menabrea Botalla Museum e Palazzo Gromo Losa.

Rimarranno aperti sia sabato sia domenica, per le Giornate d’autunno del FAI, anche l’Ex Mulino Susta (domenica dalle 14.30 alle 17) e Villa Flecchia (Collezione Enrico).

Gli eventi in programma per il weekend

Scopriamo ora gli eventi in programma per il weekend:

Domenica 18 ottobre al Lanificio Botto di Miagliano – di via V. Veneto 2 – si terrà il workshop “Acqua e sapone: feltriamo un tappetino” curato da Amici della Lana. L’evento, in programma alle 15.30, proporrà ai partecipanti la creazione di un tappetino con la lana del consorzio “Biella The Wool Company” assieme a Marielle Dumiot. Per prendere parte al laboratorio è obbligatoria la prenotazione al 3200982237. Locandina dell’appuntamento in allegato alla mail.

Il 18 e 25 ottobre, alla Trappa di Sordevolo, continuano le le visite guidate. Per queste due ultime domeniche del mese, inoltre, sarà possibile mangiare all’aperto e, per piccoli gruppi, davanti al camino; nel pomeriggio, infine, verranno cucinate e proposte le caldarroste. Per partecipare è consigliata la prenotazione, anche su WhatsApp, al numero al 349 3269048.

Le iniziative in corso

Al Museo del Territorio Biellese è visitabile la mostra DENTRO LO SGUARDO. Occhi che parlano dall’antichità al XXI secolo. Il sito presenta un percorso inedito tra le opere delle collezioni permanenti e l’allestimento di una mostra temporanea. La mostra propone oltre 30 opere che spaziano dall’antichità alla contemporaneità.

Al Castello Vialardi di Verrone, per tutte le domeniche di apertura, è visitabile la mostra della scultrice biellese Stefania Nicolo, con opere realizzate in pino cembro e in tiglio. Parallelamente alla sua esposizione, sono presenti anche delle lampade artistiche realizzate da suo padre, che si ispirano ai sassi della Valle Elvo.

© riproduzione riservata