Seguici su

Cronaca

Portò al marito la pistola con cui lui si suicidò: 74enne condannata a 2 anni e 4 mesi

Pubblicato

il

BIELLA – Il marito le aveva chiesto la pistola che tenevano in casa per difendersi da potenziali furti, e lei gliel’aveva portata, lasciandola su una sedia vicino al gradino del terrazzo, dove lui si era seduto. Poco dopo l’uomo aveva premuto il grilletto e si era tolto la vita.
Accusata di averlo aiutato a suicidarsi, a distanza di due anni Christine, 74 anni, è stata condannata a due anni e quattro mesi con pena sospesa, due in più rispetto a quelli chiesti dal procuratore capo Teresa Angela Camelio.
Si è conclusa così la triste vicenda che vide protagonisti due pensionati di Magnano. Il marito, di cinque anni più anziano di lei e affetto da problemi di salute, quella mattina si era alzato, aveva bevuto il caffè e fatto la doccia, poi si era seduto all’esterno dell’abitazione, da dove aveva chiesto alla consorte di portargli la Beretta semiautomatica calibro 9 e infine si era sparato alla testa. Fin da subito, ascoltata dagli inquirenti e assistita dall’avvocato Lucia Acconci, la donna aveva raccontato l’esatta dinamica di quel maledetto giorno. La sua ricostruzione era stata poi confermata anche dagli accertamenti tecnici e scientifici successivi.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com