La Provincia di Biella > Cronaca > Non si ferma all’alt dei Carabinieri e per fuggire gli sperona l’auto, arrestato 40enne biellese
Cronaca Basso Biellese -

Non si ferma all’alt dei Carabinieri e per fuggire gli sperona l’auto, arrestato 40enne biellese

Inseguimento da film attraverso vari paesi della provincia di Biella

CAVAGLIA’– Non si ferma all’alt, arrestato dai Carabinieri dopo un lungo inseguimento.

Non si ferma all’alt dei Carabinieri

Nella notte di Pasquetta, un quarantenne biellese in compagnia di un amico, non si è fermato all’alt dato da una pattuglia dei Carabinieri di Buronzo, dandosi poi alla fuga.

L’inseguimento dura più di mezz’ora

Immediatamente i Militari hanno iniziato ad inseguirlo e, solo dopo più di mezz’ora, attraversando vari paesi della provincia di Biella, i fuggitivi sono giunti a Cavaglià, dove sono stati intercettati dalle pattuglie dei Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Biella e della stazione di Salussola, giunti in supporto dei colleghi vercellesi.

Sperona una macchina dei Carabinieri

Il quarantenne, pur di sfuggire al controllo, non ha esitato a speronare un’autovettura dei Carabinieri che è riuscita comunque a bloccare l’auto con a bordo i due fuggitivi.

Arresti domiciliari

Lo spericolato “pilota” è stato subito tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. L‘uomo, con precedenti penali, si è giustificato dicendo che voleva evitare il controllo dei Carabinieri per paura delle conseguenze, avendo la patente sospesa. Conseguenze che, a causa del suo comportamento irresponsabile, si sono rivelate essere più gravi. Questa mattina, infatti, si è tenuta l’udienza di convalida che ha confermato gli arresti domiciliari per il quarantenne.

 

Immagine di repertorio

© riproduzione riservata