Seguici su

Cronaca

Da Biella a Vercelli per mettere a segno furti ai danni di ultraottantenni

Pubblicato

il

Dopo una complessa indagine la Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato un uomo ed una donna per numerosi furti aggravati a danno di anziani.

L’indagine, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, era partita in seguito alle denunce presentate da alcune signore ultraottantenni che, nei mesi precedenti, avevano subito, all’interno di supermercati cittadini, il furto dei propri portafogli, nei quali, oltre al denaro, erano custodite le carte bancomat.

Mai, mai tenere i numeri delle carte

I malviventi, approfittando dell’usanza delle persone anziane di conservare all’interno del  portafogli, annotato su un pezzo di carta, il codice per il prelievo bancomat, in più occasioni erano, successivamente, riusciti ad effettuare anche alcuni prelievi indebiti dalle carte.

Fondamentali i video dei bancomat

Le indagini, come riportano i colleghi di PrimaVercelli, condotte dalla Squadra Mobile si erano subito attivate, dall’impianto di video sorveglianza di uno sportello bancomat, riusciva ad individuare la donna, pur non riuscendo, in un primo momento, ad identificarla.

Dall’analisi di altri impianti di video sorveglianza, veniva individuata la macchina che i malviventi utilizzavano per i colpi e, sviluppando gli indizi raccolti, si riusciva finalmente a giungere all’identificazione dei due malfattori, un uomo ed una donna.

Da Biella a Vercelli per rubare

Come è stato accertato il modo di operare era sempre lo stesso: i due partivano in macchina dalla provincia di Biella e, giunti a Vercelli, mentre l’uomo aspettava fuori, la donna entrava nel supermercato e, individuata l’anziana vittima, con destrezza le sottraeva il portafogli dalla borsa.

Se trovavano anche la carta bancomat ed il codice pin per il prelievo, in differenti sportelli bancomat ne “prosciugavano” il conto corrente.

Colti sul fatto

Gli inquirenti erano poi venuti a sapere che i due malfattori avevano progettato un ulteriore colpo per il giorno 31 Luglio; la Squadra Mobile si è dunque attrezzata per intercettare ed arrestare i due ladri.

I due vennero avvistati nelle vicinanze di un supermercato cittadino e, mentre l’uomo aspettava fuori, la donna entrava all’interno, sottraendo il portafogli a un’anziana. I due, rientrata la malvivente in macchina, precipitosamente sono ripartiti, sempre tallonati dagli agenti, nel tragitto hanno buttato il portafogli.

Arresto in flagranza di reato

Dopo un inseguimento, gli Uomini della Squadra Mobile hanno fermato l’autovettura e arrestato in flagranza di reato per furto aggravato i due: una donna trentanovenne ed un uomo cinquantasettenne, entrambi residenti nella provincia di Biella e già noti alle Forze dell’ordine per i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio che venivano associati su disposizione del Sostituto Procuratore di Vercelli presso la locale casa circondariale, in attesa dell’udienza di convalida.

In agosto confermati gli altri furti

Il giorno successivo, il Giudice per le Indagini Preliminari convalidava l’arresto disponendo per i due la misura cautelare della custodia in carcere.
Nel mese di Agosto le indagini consentivano di accertare altri episodi del tutto identici a quelli precedenti dei quali i due malfattori si erano resi responsabili.

Immagine di repertorio

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *