Seguici su

Cronaca

Blitz con l’elicottero, arrestato ex dipendente della Banca Sella: avrebbe rubato quasi 10 milioni di euro

Pubblicato

il

BIELLA – Dopo le anticipazioni del bisettimanale La Nuova Provincia di Biella, la procura della Repubblica ha fornito questa mattina tutti i particolari dell’operazione fatta dalla guardia di finanza giovedì scorso al Piazzo. Sono due gli arresti. Si tratta di un ex  dipendente della Banca Sella e di uno dei tre correi esterni all’istituto per reati contro il patrimonio.  

Sottratte dai conti dei clienti della banca ingenti somme di denaro

In particolare i reati contestati riguardano i delitti di circonvenzione di incapace, appropriazione  indebita, furto pluriaggravato, autoriciclaggio e riciclaggio.  

Nello specifico le indagini hanno consentito di accertare le numerose operazioni bancarie poste in  essere dal dipendente volte a sottrarre dai conti dei clienti della banca ingenti somme di denaro e  numerosi titoli a favore dei conti degli altri correi che a loro volta procedevano all’acquisto di beni  immobili e mobili oltre a preziosi in modo tale da ostacolare l’identificazione della provenienza delle  somme provento di denaro.  

Acquistata un’automobile da collezione del valore di quasi 500.000,00

Nella medesima data, unitamente all’esecuzione delle sopra indicate ordinanze cautelari, sono state  eseguite numerose perquisizioni finalizzate all’acquisizione di documentazione nonché il sequestro  preventivo nel notevole provento dei reati in contestazione.  

Tra i numerosi acquisti figura un immobile sito in una nota località di villeggiatura della provincia di  Torino e un’automobile da collezione del valore di quasi 500.000,00.  

Sottratti beni e denaro per una somma complessiva di € 9.835.133,20

Oltre ad ingenti somme di denaro contenute all’interno di diversi conti correnti e conti titoli, sono  stati posti sotto sequestro preventivo numerosi beni immobili siti sia all’interno che al di fuori della  provincia biellese, mobili registrati e beni di lusso tra cui famose opere d’arte, gioielli e orologi di  elevatissimo valore acquistati dagli indagati con i proventi dei reati contestati successivamente  oggetto di reimpiego nei reati di autoriciclaggio e riciclaggio.  

Il totale del denaro e dei beni sottratti o riciclati ammonta alla somma complessiva di € 9.835.133,20.

1 Commento

1 Commento

  1. Giulio

    10 Aprile 2021 at 19:30

    Nomi e cognomi per favore, non chiacchiere !!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *