Seguici su

Cronaca

Aggredito e derubato Kevin Cagnardi

Pubblicato

il

Brutta avventura per Kevin Cagnardi, conosciuto con il soprannome di Kevin Lopez. Il giovane, conosciuto per la sua partecipazione in una scorsa edizione del Grande Fratello, è stato aggredito e derubato nella notte di Capodanno. L’aggressione, che è costatata all’ex gieffino di Ghemme un frattura al dito, ha avuto anche un risvolto omofobo: due giovani africani dopo averlo percosso per ottenere cellulare e borsetta, lo hanno anche insultato alludendo al suo orientamento sessuale.

La denuncia, prima è passata dai carabinieri e poi è rimbalzata sui social media. «Altro che i botti: ho iniziato l’anno con le botte», commenta il giovane ghemmese, cui brutta avventura non ha fatto perdere il senso dell’umorismo. «Ero a festeggiare a Bologna con alcuni amiche – racconta Kevin – loro erano già andate in hotel, mentre io mi ero attardato con alcuni follower che poi ho salutato per chiamare un taxi. Ero quindi da solo, quando è arrivato di corsa un giovane africano che mi ha strappato di mano il telefono. Dopo pochi secondi è arrivato un secondo ragazzo delle stessa nazionalità, che mi ha aggredito facendomi cadere per terra. Istintivamente ho tenuto stretta a me la borsetta, ma a quel punto i malviventi hanno iniziato a colpirmi con pugni al volto e all’orecchio. Cercavo di reagire in qualche modo, ma sono riusciti a strapparmi la borsa e a sfilarmi un anello di cristallo, nel fare questo spezzandomi un dito. Una volta a terra hanno iniziato a tirare calci chiamandomi “frocio”. Per fortuna l’ecopelliccia che indossavo ha attutito i colpi».

Kevin ha denunciato l’accaduto recandosi al pronto soccorso; se l’è cavata con 30 giorni di prognosi. «Lo spavento è stato grande – dice – ma obbiettivamente poteva andarmi peggio». Il giovane è stato derubato del cellulare e del contante, circa 180 euro, che aveva nel portafogli. E ora attraverso i social lancia l’incoraggiamento: «Le persone aggredite devono farsi forza. Dobbiamo trovare la positività dentro noi stessi».

Kevin Cagnardi, 26 anni, sei anni fa aveva preso parte al Grande Fratello con il soprannome di Kevin Lopez, in omaggio a Jennifer Lopez, di cui è grande ammiratore. Attualmente è impiegato nell’azienda di famiglia a Ghemme, «però la televisione è sempre nel mio cuore – dice – e spero che ne futuro vi saranno altre occasioni».

 

Brutta avventura per Kevin Cagnardi, conosciuto con il soprannome di Kevin Lopez. Il giovane, conosciuto per la sua partecipazione in una scorsa edizione del Grande Fratello, è stato aggredito e derubato nella notte di Capodanno. L’aggressione, che è costatata all’ex gieffino di Ghemme un frattura al dito, ha avuto anche un risvolto omofobo: due giovani africani dopo averlo percosso per ottenere cellulare e borsetta, lo hanno anche insultato alludendo al suo orientamento sessuale.

La denuncia, prima è passata dai carabinieri e poi è rimbalzata sui social media. «Altro che i botti: ho iniziato l’anno con le botte», commenta il giovane ghemmese, cui brutta avventura non ha fatto perdere il senso dell’umorismo. «Ero a festeggiare a Bologna con alcuni amiche – racconta Kevin – loro erano già andate in hotel, mentre io mi ero attardato con alcuni follower che poi ho salutato per chiamare un taxi. Ero quindi da solo, quando è arrivato di corsa un giovane africano che mi ha strappato di mano il telefono. Dopo pochi secondi è arrivato un secondo ragazzo delle stessa nazionalità, che mi ha aggredito facendomi cadere per terra. Istintivamente ho tenuto stretta a me la borsetta, ma a quel punto i malviventi hanno iniziato a colpirmi con pugni al volto e all’orecchio. Cercavo di reagire in qualche modo, ma sono riusciti a strapparmi la borsa e a sfilarmi un anello di cristallo, nel fare questo spezzandomi un dito. Una volta a terra hanno iniziato a tirare calci chiamandomi “frocio”. Per fortuna l’ecopelliccia che indossavo ha attutito i colpi».

Kevin ha denunciato l’accaduto recandosi al pronto soccorso; se l’è cavata con 30 giorni di prognosi. «Lo spavento è stato grande – dice – ma obbiettivamente poteva andarmi peggio». Il giovane è stato derubato del cellulare e del contante, circa 180 euro, che aveva nel portafogli. E ora attraverso i social lancia l’incoraggiamento: «Le persone aggredite devono farsi forza. Dobbiamo trovare la positività dentro noi stessi».

Kevin Cagnardi, 26 anni, sei anni fa aveva preso parte al Grande Fratello con il soprannome di Kevin Lopez, in omaggio a Jennifer Lopez, di cui è grande ammiratore. Attualmente è impiegato nell’azienda di famiglia a Ghemme, «però la televisione è sempre nel mio cuore – dice – e spero che ne futuro vi saranno altre occasioni».

 

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com