La Provincia di Biella > Attualità > Viaggio nei nuovi assessorati: Barbara Greggio e il progetto “Biella Città della Moda”
Attualità Biella -

Viaggio nei nuovi assessorati: Barbara Greggio e il progetto “Biella Città della Moda”

Rilancio di commercio, turismo e montagna: questi i temi a cuore del neo assessore.

Rilancio di commercio, turismo e montagna. Sono questi i temi a cuore del neo assessore Barbara Greggio, che punta con il progetto «Biella Città della Moda» a dare nei prossimi anni al capoluogo un respiro internazionale. Nelle scorse ore ospite in città la giornalista Giusi Ferrè, una tra le penne più influenti nel mondo della moda italiana, con cui c’è stato un lungo confronto e scambio d’opinioni in un connubio tra amministrazione e tessuto imprenditoriale al fine di valutare le prime linee guida.

E’ volontà dell’amministrazione costruire nell’arco del mandato un contenitore, riferito al centro storico, che possa poi essere arricchito di contenuti. «L’arredo urbano dovrà essere rivisto e realizzato secondo la datazione storica delle componenti architettoniche più rilevanti del centro storico, a partire da via Italia – spiega l’assessore Greggio -. I nostri tecnici stanno già predisponendo una ricerca da presentare alla Sovrintendenza». Definiti i punti cardine architettonici per dare ordine, immagine e identità al centro, si avvierà un nuovo piano di arredo urbano con integrazioni di arredo verde da realizzarsi con piante tipiche della flora biellese e alpina e con la volontà di coinvolgere in futuro l’istituto di agraria «Gae Aulenti» e Giardino Botanico di Oropa. Un connubio che si legherà all’obiettivo di ottenere il riconoscimento nel 2022 di Biella «Città delle Alpi» in concomitanza con il sogno di ospitare l’adunata Nazionale degli Alpini. Per dare un nuovo volto a via Italia ci sarà il coinvolgimento delle scuole di design della rete Confindustria e la posa di moderni display che con il supporto dell’Unione Industriale Biellese diffonderanno il materiale dell’Archivio Tessile e Moda. «Creata l’identità punteremo poi facendo rete con Its e Confindustria Moda Italia – spiega Greggio -, a creare in città i corsi di confezione e sartoria uomo-donna per proporli al gruppo Kering che aprirà il suo polo tra Trecate e Novara e per avvicinare brand pronti ad aprire temporary store nel centro di Biella». Il progetto prevede poi la diffusione del marchio «Biella Città della Moda» negli aeroporti e sulle riviste delle varie compagnie aeree, al fine di far conoscere all’esterno il territorio. Con Its si lavora per organizzare, in collaborazione con gli studenti, la prima notte della moda.

 

Per la delega al commercio in questo mese si sono già aperti diversi fronti. A partire dall’area mercatale: si è trovata una soluzione condivisa di alloggiamento provvisorio indispensabile per la fase di cantiere dell’area per il rifacimento delle linee di scarico dei pozzetti. In futuro si rivedrà la pianta degli stalli per un accorpamento e la riorganizzazione di tutta l’area in collaborazione con le associazioni di categoria. Con i rappresentanti dei commercianti del centro si stanno raccogliendo idee e preventivi per il calendario di Natale: oltre ai commercianti saranno coinvolte tutte le categorie economiche e produttive, gli industriali si sono offerti per donare tessuti per delle maxi palline, da realizzare attraverso un progetto con le scuole, da applicare a degli alberi di Natale. In vista dell’evento Bolle di Malto (29 agosto – 2 settembre) con gli organizzatori si è promossa una card promozionale (ne saranno stampate 20 mila) con il coinvolgimento dei negozi limitrofi a piazza Martiri.

Montagna. Dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa con il Cai si lavora per predisporre i «Mucrone Days» e per dettare una linea di indirizzo programmatica di revisione dei sentieri strategici. Si sta poi lavorando sulla definizione delle aree sciabili, vincolate al piano regolatore, ai sensi della legge regionale n.2/2009: si sta procedendo con la trasmissione in Regione delle relazioni tecniche.

Sul fronte del turismo è poi obiettivo dell’amministrazione riuscire a raggiungere un accordo con l’Atl per l’apertura alla domenica degli uffici, al fine di dare un servizio ai visitatori della città. Tra gli obiettivi anche la creazione nel 2021, a Oropa, della Borsa del Turismo della Montagna.

 

Negli scorsi giorni l’assessore Greggio ha poi effettuato una visita istituzionale a Milano Unica, avviando contatti con il presidente di Ideabiella Alessandro Barberis Canonico, con il presidente di Milano Unica Ercole Botto Poala e con il presidente di Uib Carlo Piacenza.

 

Chi è Barbara Greggio. Nata a Biella, l’1 agosto del 1970, è perito tessile industriale. Ha lavorato come commessa alla Standa, per poi diventare procuratore nella linea eventi di Fininvest. Dopo quattro anni a Milano, il ritorno a Biella come funzionario all’Ascom. Dal 2007 ha avviato una consulenza con il Gruppo Zegna (turismo), gruppo Damler (marketing Mercedes-Benz), gruppi Sidis Nord-Italia. Dal 2015 è stata direttore del consorzio turistico Oasi Zegna, oggi Alpi Biellesi. Dal 2005 ha fondato l’associazione di volontariato Banca del Giocattolo. E’ maestro federale di pattinaggio artistico a rotelle. Svolgerà l’incarico in assessorato a tempo pieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente