La Provincia di Biella > Attualità > Saranno posizionati almeno sette defibrillatori semiautomatici per emergenza a Biella

GDL Salute

Attualità, Salute
0 commenti.

Saranno posizionati almeno sette defibrillatori semiautomatici per emergenza a Biella

Entro i primi mesi del 2020 ecco dove verranno collocati

Scritto da: teosardo@hotmail.it

Entro i primi mesi del 2020 nella città di Biella saranno posizionati almeno sette defibrillatori semiautomatici per emergenza inseriti in appositi totem espositivi. I dispositivi salvavita consentono di incrementare notevolmente il grado di sicurezza della salute di tutti i cittadini e verranno posizionati in luoghi sensibili quali Oropa, Giardini Zumaglini, Giardini Arequipa, Stazione ferroviaria, Museo del territorio, piazza Falcone e piazza Martiri della Libertà. Il progetto denominato “CuoreInForma” è stato illustrato ieri mattina nel corso di un’apposita conferenza stampa.
Il progetto “Cuore InForma” ha attualmente cardioprotetto più di 150 amministrazioni, tra cui nel Biellese realtà come Cossato, Trivero, Gaglianico e l’Unione montana della Valle Cervo. Oltre alla fornitura di defibrillatori di ultima generazione, la società incaricata si occuperà anche della manutenzione ordinaria e straordinaria e della formazione a norma di legge di personale all’utilizzo del defibrillatore. Il finanziamento del progetto – a costo zero per l’amministrazione pubblica – avverrà grazie alla possibilità di qualsiasi tipologia di partite Iva della città di posizionare il proprio logo-immagine-marchio sui totem che ospiteranno le teche del defibrillatore. Nei prossimi giorni, verrà recapitata alle partite Iva di Biella una lettera firmata da parte del sindaco Claudio Corradino che riassume i contenuti e le modalità del progetto. Successivamente gli incaricati della società Italian Medical System (Mario Scaglione e Mario Merra) si recheranno presso le attività economiche per spiegare il pro-getto nel dettaglio e proporre l’adesione. Al termine della campagna informativa è già stata concordata la cerimonia pubblica di inaugurazione durante la quale l’amministrazione rin-grazierà ogni sponsor e verrà consegnato loro un attestato di riconoscimento.

Spiega Riccardo Martinelli, del progetto “Cuore InForma”: “Con questa formula si crea una sinergia tra due mondi: quello imprenditoriale e il municipio. Il progetto è stato avviato quasi 5 anni fa e 150 amministrazioni hanno deciso di aderire, in due casi i defibrillatori posizionati hanno saltato la vita. Oltre alla posa e la manutenzione dei defibrillatori, si pro-cederà anche a formare quattro persone per ogni postazione. Nei prossimi giorni spedi-remo 3mila lettere alle partite Iva”.
Alla conferenza stampa di martedì mattina a Palazzo Oropa, l’amministrazione comunale era rappresentata dall’assessore Gabriella Bessone: «La salute viene prima di tutto e avere nelle nostre strade la strumentazione per salvare delle vite è un valore aggiunto. Per questo come amministrazione comunale siamo vicini a questa iniziativa. Rivolgiamo quindi l’invito a tutte le partite Iva cittadine di partecipare al progetto».