La Provincia di Biella > Attualità > E’ una lupa di due anni quella rinvenuta a Salussola
Attualità Basso Biellese -

E’ una lupa di due anni quella rinvenuta a Salussola

SALUSSOLA -E’ proprio un lupo, anzi una lupa, quella rinvenuta, ormai senza vita, a bordo strada a Salussola. Dopo le polemiche scoppiate sui social network, che mettevano in dubbio la natura stessa dell’animale, arriva la conferma ufficiale a seguito del sopralluogo congiunto presso la Protezione civile provinciale di Biella di Asl 12, Forestale, Guardie della Provincia e operatore faunistico del CABI1. Tutti hanno concordato che si tratta di un esemplare femmina di due anni, investita da un veicolo.
La notizia del ritrovamento della carcassa è stata divulgata nei giorni scorsi da Guido Dellarovere, presidente di Federcaccia provinciale. «Dopo l’orso, si torna a parlare inevitabilmente del lupo. Che la sua presenza nel Biellese sia ormai accertata e documentata non fa più notizia. Lo fa, però, il ritrovamento della carcassa di un esemplare, sabato pomeriggio, vicino alla casa cantoniera di Salussola».
«Mi è giunta segnalazione – proseguiva – da un ciclista/cacciatore di passaggio, che ha scattato anche le fotografie. Ho immediatamente avvisato la Protezione Civile coordinamento provinciale di Biella, nella persona del presidente Cleto Canova, affinchè fosse possibile rapidamente predisporre il recupero, in modo che lo stesso sia messo a disposizione di chi volesse accertarne le cause del decesso».
«Ci tengo – concludeva Dellarovere – a rispondere a chi, quando abbiamo segnalato la presenza dell’orso, ci ha accusato di bere troppo tavernello. Questa volta la prova, purtroppo, è tangibile e oggi come la scorsa volta noi cacciatori operiamo sempre nel massimo rispetto delle norme con serietà e precisione nel dare informazioni. E poi, non me ne vogliano, ma il tavernello lo lasciamo ad altri, a noi, caso mai, piace il vino DOCG».

© riproduzione riservata