La Provincia di Biella > Attualità > Centri Estivi, pubblicata la manifestazione di interesse per gli organizzatori, da presentare entro l’8 giugno
Attualità, Eventi e cultura Biella -

Centri Estivi, pubblicata la manifestazione di interesse per gli organizzatori, da presentare entro l’8 giugno

Confermata la partenza entro il 22 giugno

BIELLA – Nella giornata di ieri, lunedì 1° giugno, l’ufficio Istruzione della Città di Biella ha pubblicato la manifestazione di interesse, attraverso due avvisi pubblici, che avvia ufficialmente l’organizzazione dei Centri Estivi 2020 per bambini e ragazzi dal 3 ai 17 anni.

La domanda va presentata entro l’8 giugno

I due moduli “A” (presso siti messi a disposizione dell’amministrazione comunale) e “B” (presso siti propri o concessi a uso temporaneo) sono riservati ai soggetti organizzatori, mentre entro inizio della prossima settimana verrà pubblicata la modulistica dedicata alle famiglie, con domande di iscrizione e adesione ai voucher. I Centri Estivi saranno pronti a partire entro il 22 giugno e si svolgeranno dal lunedì al venerdì per sei settimane consecutive. I soggetti interessati alla gestione devono presentare la propria domanda entro le ore 12 di lunedì 8 giugno all’indirizzo mail protocollo.comunebiella@pec.it.

Una linea guida con le disposizioni da rispettare

A seguito del lockdown, tutti gli organizzatori dovranno impegnarsi a rispettare e a far rispettare tutte le disposizione contenute nelle “Linee guida” dei decreti del Presidente del Consiglio dei ministri e della Regione Piemonte in riferimento alla “fase 2” dell’emergenza Covid-19. In particolare viene introdotto un rapporto tra personale educativo e minori. Per i minori in età di scuola dell’infanzia: un adulto ogni sei minori. Per minori dai 6 agli 11 anni: un adulto ogni 8 minori. Per minori dai 12 ai 17 anni: un adulto ogni 10 minori. La tariffa sarà di 100 euro a settimana (pasto incluso) con un voucher complessivo massimo per le famiglie che ne avranno diritto di 400 euro (a breve tutte le info per accedere).

Sezione A

Per quanto concerne la “sezione A” rivolta prioritariamente a cooperative sociali con esperienza minima di tre anni nell’organizzazione di centri estivi, l’amministrazione del Comune di Biella mette a disposizione le seguenti location: scuola infanzia “Cerruti” (30 bambini da 3 a 5 anni), scuola infanzia “Pavignano” (30 bambini da 3 a 5 anni), scuola primaria “Villaggio Lamarmora” (30 bambini dai 3 ai 5 anni), scuola primaria “Pavignano” (28 bambini da 6 a 11 anni), centro incontro anziani “Vernato” (14 bambini da 6 ai 8 anni), centro incontro anziani “via Delleani” (15 bambini da 3 a 5 anni), Museo del territorio (14 bambini da 9 a 11 anni).

Sezione B

La “sezione B” è rivolta a titolo esplicativo invece per oratori e associazioni.

Spiega l’assessore all’Istruzione e alle Politiche giovanili Gabriella Bessone: “Recepite le ultime linee guide giunte dalla Regione Piemonte abbiamo ultimato le ultime modifiche alla documentazione e da oggi i gestori possono presentare domanda per l’organizzazione dei Centri Estivi. Ci sarà una sola settimana di tempo, ma grazie alle riunioni e agli incontri propedeutici tutte le realtà sono state informate per tempo. Entro inizio della prossima settimana saremo in grado di pubblicare le domande dedicate alle famiglie e tutti i dettagli per l’accesso ai voucher, che saranno un ulteriore aiuto concreto di questa amministrazione. L’obiettivo è quello di avere tutti i Centri Estivi in funzione entro il 22 giugno”.

Per ulteriori info e per consultare i documenti

© riproduzione riservata