La Provincia di Biella > Cronaca > Rey-Desirò, la guerra continua
Cronaca Biella -

Rey-Desirò, la guerra continua

Prosegue ormai da alcuni anni la battaglia legale che vede contrapposti Roberto Desirò e Silvano Rey. Ieri i due ex consiglieri comunali si sono ritrovati faccia a faccia in tribunale per l'ennesima udienza.

Prosegue ormai da alcuni anni la battaglia legale che vede contrapposti Roberto Desirò e Silvano Rey. Ieri i due ex consiglieri comunali si sono ritrovati faccia a faccia in tribunale per l’ennesima udienza.

Prosegue ormai da alcuni anni la battaglia legale che vede contrapposti Roberto Desirò e Silvano Rey. Ieri i due ex consiglieri comunali si sono ritrovati faccia a faccia in tribunale per l’ennesima udienza.

Sul banco degli imputati, Rey, accusato dall’ex collega di partito (la Lega Nord) di averlo colpito con un calcio al termine di una riunione particolarmente accesa.

Ieri sono stati ascoltati i due periti di parte. Entrambi i medici hanno confermato la lesione al ginocchio di Desirò, dividendosi però in merito alla possibilità di danni permanenti. E’ stata poi affrontata la questione della registrazione presentata l’anno scorso da Desirò: un documento audio che riproduceva una telefonata con Claudio Corradino risalente al 2011, durante la quale si era parlato anche dell’episodio in questione. Nel corso dell’udienza l’ingegner Cappio ha confermato l’autenticità della registrazione.

Al termine della seduta, il processo è stato rinviato al 27 febbraio, quando verrà esaminato l’imputato.

Intanto la battaglia tra Rey e Desirò prosegue anche di fronte al giudice di pace, dove però “sotto accusa” per la presunta calunnia è Roberto Desirò.

Articolo precedente
Articolo precedente