Seguici su

Cossatese

Valdengo: ieri la festa del Pan e Vin e il tradizionale falò – VIDEO

Ieri a Valdengo, in occasione della festa del Pan e Vin e dell’Epifania, è andato in scena anche l’ormai tradizionale rogo

Pubblicato

il

Valdengo

VALDENGO – L’Associazione Monastieresi e Meolesi Biellesi ha organizzato per la giornata di ieri, in collaborazione con il Gruppo Amici Sportivi di Valdengo, il tradizionale pranzo del Pan e Vin.

Video di Federica Mazzia

La consueta manifestazione dell’Epifania è giunta quest’anno alla 43ª edizione.

Alle 10.30 è stata celebrata la Santa Messa presso la Parrocchia di Valdengo. Intorno alle 12.30 è stata la volta del pranzo, consumato nei locali del Centro Sportivo. Nel pomeriggio, alle 16.30, la visita del Re Magi alla capanna del presepe allestito nel prato adiacente al Centro Sportivo.

ValdengoPer la felicità dei bambini, era presente anche la Befana, che ha donato loro tanti dolci. Infine, a seguire, il tradizionale e immancabile grande falò propiziatorio al canto della nenia del Pan e Vin.

I festeggiamenti sono poi proseguiti con la distribuzione a tutti i presenti della ‘pinza’ (dolce della tradizione veneta) e di un robusto e corroborante bicchiere di vin brulé.

«Si tratta – commentato gli organizzatori della festa -, di un bel momento per ritrovarci tutti insieme in amicizia, fratellanza e allegria, come il nostro indimenticabile Lino Lava ha sempre desiderato».

La festa, che oggi rappresenta una delle tradizioni più sentite a Valdengo, è stata importata dal Veneto e introdotta da Lino Lava e da sua moglie, originari di Meolo, in provincia di Venezia, e di Monastier, in provincia di Treviso che, trasferitisi a Valdengo e con il sostegno della comunità veneta, diedero al paese un nuovo impulso di vitalità organizzando festeggiamenti ed iniziative che rivitalizzarono il borgo, creando un nucleo di aggregazione e unità per i suoi abitanti.

Questo è uno dei casi più emblematici di perfetta integrazione che si riscontrano nel Biellese, in cui culture diverse si sono mescolate assieme.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *