Seguici su

Sport

Giacomo Foglio Bonda convocato dall’Accademia Nazionale Ivan Francescato

Pubblicato

il

BIELLA – Nonostante non si possa scendere in campo ormai da mesi e la stagione sia di fatto andata in archivio senza neppure iniziare, si continua a parlare, e bene, del Biella Rugby.

La Federazione Italiana Rugby ha infatti invitato tre atleti che giudica di interesse a una serie di allenamenti che si sono tenuti nei giorni scorsi (da lunedì 12 a venerdì 16) a Remedello, sede dell’Accademia Nazionale Ivan Francescato, serbatoio dell’Italia Under20. Un’attenta attività di scouting da parte dei tecnici e selezionatori della nazionale di categoria, ai quali verrà sottoposto anche il giovane gialloverde Giacomo Foglio Bonda.

Lo conferma lo stesso Foglio Bonda, classe 2001 che gioca a rugby dall’Under14: «Mi sento davvero fortunato, perché in questi anni ho avuto grandi allenatori che mi hanno aiutato a crescere come persona e come giocatore. Non voglio pensare troppo e cercherò di affrontare gli allenamenti come un’opportunità di dimostrare a chi di dovere quanto sono in grado di fare, certo non mi dispiacerebbe, in futuro, trasformare questa mia passione in un lavoro e magari dare il mio contributo nel portare il Biella Rugby fino all’eccellenza».

«La convocazione di Foglio Bonda è molto importante, in quanto conferma la validità del lavoro svolto dall’intero staff tecnico del Biella Rugby, che continua a crescere giocatori di grandi capacità, sempre guardando anche alla formazione umana dei ragazzi: Giacomo è anche impegnato nella squadra gialloverde di rugby-flag unificato – le parole di Cesare Maia, da poche settimana tornato a ricoprire il ruolo di presidente della società gialloverde -. Ma c’è un’altra conferma che deriva in parte dal nuovo corso della Federazione: se si hanno le qualità si può arrivare a respirare aria di azzurro anche continuando a giocare a Biella, grazie alla formazione garantita dai tecnici, alla loro attenzione, alla capacità di segnalare i giocatori di talento e all’apertura dello staff tecnico della Nazionale Under20. Tutti presupposti che giovano alla crescita del nostro rugby di base e di vertice, con la maglia gialloverde e con quella azzurra».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *