Seguici su

Attualità

E’ partita la stagione estiva dei rifugi alpini biellesi

Pubblicato

il

BIELLA – La stagione biellese dei rifugi alpini si apre ufficialmente oggi con l’apertura al pubblico di quello del Monte Barone e de “La Ciota” ambedue situati ne territorio del comune di Coggiola. Riapertura come detto ufficiale perchè le due strutture sono state usufruibili negli ultimi due weekend trascorsi.


«Ovviamente nei due fine settimana precedenti le riaperture sono avvenute nel pieno rispetto delle misure sanitarie – affermano Mara Viganò e Paolo Montini del Rifugio Monte Barone – quindi con il solo servizio di take away. L’afflusso degli appassionati è stato molto buono, almeno nei due giorni caratterizzati dal bel tempo».


Oggi invece la riapertura sarà completa: «Anche se la necessità di rispettare le distanze comporta la riduzione dei tavoli da cinque a tre. Per questo, oltre ai due turni delle 12.30 e delle 13.30, abbiamo deciso di mantenere il servizio di take away. Proprio perchè i posti a sedere sono limitati e pertanto riservati al servizio la prenotazione è obbligatoria».


Per la coppia è il secondo anno di gestione. «Come tutti – continuano – non pensavamo di dover affrontare una situazione simile ma ci facciamo forza e andiamo avanti nella speranza che le tante promesse di contributi economici finalmente si concretizzino».
In questo primo periodo il Rifugio Monte Barone, situato a 1.587 metri d’altezza, rimarrà aperto solamente nei fine settimana per poi diventare quotidiana nel mese di agosto.


Stessa situazione per il rifugio La Ciota situato a una quota più bassa, 1.233 metri, sempre sulla direttrice del Monte Barone. Anche per il gestore Alessandro Trombini, due settimane fa c’è stata la riapertura del fine settimana sempre nella piena osservanza di quanto previsto dalle autorità sanitarie. Rispetto alle strutture presenti nelle nostre montagne, La Ciota è stata aperta ad escursionisti e appassionati solamente nel 2017 propria per volontà di Alessandro Trombini che ha sostenuto il recupero della ex Casa Forestale dopo aver abbandonato il precedente impiego.


«Essendo a un’altitudine più bassa – spiega – il rifugio è aperto tutto l’anno ma in questo periodo sarà usufruibile solamente nei fine settimana ed eventualmente su prenotazione. Una volta che la situazione sanitaria si sarà risolta ritorneremo alle normali aperture».


Per le prenotazioni i numeri sono i seguenti: Rifugio Monte Barone 349 776 4425, Rifugio La Ciota 333.7960275.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *