Seguici su

Senza categoria

Capital.com è affidabile? Ecco la situazione nel 2021

Pubblicato

il

Broker online (Pixabay)

Oggi stiamo assistendo, volenti o nolenti, a cambiamenti epocali nel vivere di tutti i giorni. Alcuni traumatici, altri improvvisi, quasi tutti inaspettati.

Un fenomeno però che ci ha colpito positivamente è l’avanzamento dei cosiddetti broker retail, meglio conosciuti in Italia semplicemente come “broker online”.

Questa tipologia di servizio di brokeraggio è in continua crescita da praticamente un decennio, ma complice la pandemia con il mantra dei governi sullo “stiamo a casa” e gli ultimi avvenimenti di cronaca (pensiamo ad esempio a ciò che è accaduto con WallStreetBets su Reddit), il fenomeno sembra praticamente esploso.

Ma non tutti i broker sono uguali e alcuni di questi, ahinoi, non possono ritenersi affidabili. A questo proposito oggi abbiamo deciso di analizzare uno dei broker di maggiore interesse e spessore degli ultimi anni: il famoso Capital.com.

Per saperne di più, potete anche consultare la recensione di GuidaTradingOnline.net.

Perché Capital.com è affidabile

Capital.com è un broker attivo sin dal 2017 con all’attivo anni di onorato servizio nel campo del trading online.

A differenza di tanti altri broker presenti in rete, Capital.com deve essere considerato un broker assolutamente affidabile in virtù del fatto che ha all’attivo diverse licenze e regolamentazioni sottoscritte da alcuni tra i maggiori enti regolatori del mondo.

Tra questi sottolineiamo le tre società con cui è registrato il servizio a secondo del territorio e dell’ente regolatorio da cui è regolamentato:

  • La FCA: Capital.com gestisce la società Capital Com UK Limited, la quale ha due sedi principali tra Londra e Gibilterra. La società in questione è regolamentata dalla authority britannica in materia finanziaria, la FCA, con licenza n. 793714.
  • La CySEC: Capital.com gestisce la società Capital Com Investments Limited, la quale ha la sua sede principale a Limassol, Cipro. La società in questione è regolamentata dalla authority cipriota-europea in materia finanziaria, la CySEC, con licenza n. 319/17.
  • La Banca Nazionale della Repubblica di Bielorussia: Capital.com gestisce la società Capital Com Bel, la quale ha la sua sede principale a Minsk, Bielorussia. La società in questione è regolamentata dalle autorità finanziarie cittadine con licenza n. 193225654.

Aprire quindi un conto con questo broker risulta una garanzia in termini di sicurezza. Al contrario, se invece si decide di optare per un broker online non-regolamentato, c’è un’alta probabilità di andare in contro a un servizio fraudolento o, peggio, illegale.

I conti disponibili con Capital.com

I conti offerti da Capital.com puntano alla semplicità, ed è per questo che il broker ha deciso di spingere principalmente soltanto su tre tipi di conti disponibili da aprire.

I futuri trader potranno quindi scegliere tra:

  • Conto Standard: è la soluzione più adatta ai principianti e non prevede un deposito minimo. Ciò significa che sarà possibile fare trading con piccole somme e senza rischiare troppo. Il deposito massimo previsto per questa tipologia di conto è di 3.000€.
  • Conto Plus: è la soluzione più adatta per chi ha già esperienza con il trading online e ha intenzione di provare un nuovo servizio di broker. Fornisce ai suoi clienti diversi strumenti di analisi finanziaria, oltre che un account manager con cui confrontarsi e consultarsi di volta in volta durante i propri investimenti. Il deposito minimo previsto è di 3.000€.
  • Conto Premium: è la soluzione più adatta per chi è già esperto del settore. Oltre a includere tutti i servizi presenti nei due conti precedenti, include anche la possibilità di partecipare a webinar esclusivi e a tanti altri eventi e strumenti di formazione avanzata. Il deposito minimo previsto per aprire questo tipo di conto è di 10.000€.

Oltre ai suddetti conti disponibili sin da subito, un discorso a parte va a fatto per il conto demo. Questa chicca è riservata per tutti quelli che non hanno intenzione di guadagnare (o perdere…) soldi con il trading online, ma soltanto di provare l’esperienza di fare trading online osservando gli effetti delle proprie tecniche di trading grazie all’utilizzo di un balance virtuale.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *