La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Santuario di Graglia, il Vescovo celebra la messa per il Santo Patrono della Polizia di Stato
Eventi e cultura Valle Elvo -

Santuario di Graglia, il Vescovo celebra la messa per il Santo Patrono della Polizia di Stato

Consegnate le onorificenze al personale che si è distinto in servizio

GRAGLIA – Oggi 29 settembre 2020 alle ore 11,00 presso il Santuario di Graglia, la Polizia di Stato ha celebrato l’annuale ricorrenza del suo Santo Patrono, San Michele Arcangelo, con una Santa Messa celebrata da S.E. Rev. ma Monsignor Roberto Farinella, Vescovo di Biella, coadiuvato da Don Eugenio Zampa, Cappellano della Polizia di Stato di Biella e Vercelli, Rettore del Santuario.

Presenti le massime Autorità

Alla cerimonia hanno partecipato le massime Autorità cittadine oltre ai Dirigenti e il personale della Questura, della Polizia Stradale e della Polizia Postale di Biella e il personale dell’Amministrazione Civile dell’Interno che presta servizio nei predetti uffici della Polizia.

Oltre alle numerose Autorità intervenute, si sono uniti alla celebrazione i membri dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Biella.

Consegnate delle onorificenze al personale che si è distinto in servizio

Nella stessa mattinata alle ore 9.00 il Questore Gianni Triolo, nella Sala Valentini della Questura di Biella, ha consegnato alcune onorificenze al personale che si è distinto in servizio. In particolare è stato consegnato un Encomio Solenne al Vice Ispettore Balboni Alberto, all’Ass. Capo Coordinatore Remus Claudio, all’Ass. Capo Barbato Antonio e una Lode all’Ass. Capo Coordinatore Koffi Teya Alessandro per aver partecipato all’operazione “Alto Piemonte” che ha portato all’arresto di persone appartenenti ad un sodalizio criminale dedito a reati in materia di stupefacenti, sequestro di persona, rapina ed altri gravi reati.

Un Encomio è stato conferito all’Ass. Capo Coordinatore Riva Mario che, libero dal servizio, svolgeva attività di soccorso pubblico a favore di un uomo con intenti suicidi.

Una Lode è stata consegnata al Sovrintendente Mauro Davide che, libero dal servizio, ha tratto in arresto un soggetto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a P.U. e con segnalazione all’Autorità Amministrativa di un altro soggetto, assuntore di eroina.

Una Lode è stata anche conferita all’Ispettore Capo Teolis Antonella per l’impegno nel coordinare un’operazione di polizia giudiziaria, conclusasi con l’arresto di sette persone, responsabili a vario titolo di rapina aggravata, sequestro di persona e riciclaggio.

Nella medesima occasione il Questore ha inoltre consegnato la Medaglia D’oro al merito di servizio all’Ass. Capo Faina Marco, All’Ass. Capo Falduto Sabatino; la Medaglia d’argento al merito di servizio all’Ass. Capo Fozzato Nicolò, all’Ass. Capo Modena Andrea e all’Ass. Capo Coordinatore Panetto Gianluca; la Medaglia di bronzo al merito di servizio all’Ass. Beltrallo Giovanni Onofrio e all’ Ass. Urdis Enrico.

Sono inoltre state consegnate due croci di bronzo all’anzianità di servizio all’Ass. Capo Faina Marco e all’Ass. Capo Falduto Sabatino.

© riproduzione riservata