Seguici su

Biella

Donazione e trapianto di organi e tessuti, l’Asl di Biella parte attiva nella giornata nazionale del 16 aprile

In programma una campagna video sui social e uno stand informativo

Pubblicato

il

Domenica 16 aprile si terrà la giornata nazionale su Donazione e Trapianto di organi e tessuti che ha l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sul tema del “dono” e sull’opportunità di diventare donatori al momento del rinnovo della carta d’identità. Si tratta di una giornata di particolare importanza, nell’ambito della quale tutte le aziende della Regione Piemonte hanno previsto iniziative di coinvolgimento della popolazione.

Per quanto in questi anni si sia fatto molto nella diffusione di messaggi volti a valorizzare l’importanza della donazione sul territorio biellese, grazie anche al supporto di AIDO – Associazione per la Donazione di Organi e Tessuti e Cellule di Biella, è importante continuare a mantenere alta l’attenzione su questo tema. Nel report 2023 a cura dell’Istituto Superiore di Sanità e del Centro nazionale Trapianti, Biella risulta 34° su 107 province italiane e 2° nella classifica piemontese per “indice di dono”.

L’Asl di Biella ha previsto due iniziative:

-un video informativo a cura del Gruppo aziendale di Coordinamento Donazione e Prelievo di Organi e Tessuti che sarà diffuso in questi giorni tramite i canali social: https://youtu.be/zq95EY6dh1E

-uno stand dedicato presso l’atrio dell’ospedale di Biella venerdì 14 aprile dalle 8.30 alle 14.30.

Il Gruppo Coordinamento Donazione e Prelievo di Organi e Tessuti dell’ASL BI è composto da Luigina Bono – Coordinatore Medico Locale Donazioni e Prelievi, Nicoletta Barberi – Infermiere Esperto Procurement e Caterina Masia – Medico Riferimento Procurement.

Nel 2022 in Piemonte i donatori di organi dopo il decesso sono stati 126, in tutta Italia 1.461. I trapianti eseguiti grazie a questi donatori sono stati 383 in Piemonte, 3.518 in Italia. I dati confermano che siamo una popolazione altruista e che i nostri professionisti sono molto esperti, in grado di trasformare il dono in cura. Sono già 840 mila le dichiarazioni dei piemontesi a favore della donazione e di queste 739 mila registrate durante il rinnovo della carta di identità.

A livello nazionale, particolarmente importante è la collaborazione tra ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, Ministero della Salute e Centro Nazionale Trapianti, che ha consentito di promuovere la dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti in occasione del rilascio della carta d’identità al Comune. “Donare è una scelta naturale” e “Dichiara il tuo Sì in Comune” sono il cuore del messaggio che ricorda ad ogni cittadino maggiorenne che può scegliere di salvare molte vite, donando i propri organi dopo la morte.

Come si legge nel report 2023 a cura dell’Istituto Superiore di Sanità e del Centro nazionale Trapianti, la Provincia di Biella si è classificata al 34° posto su 107 province italiane e 2° nella classifica piemontese che misura l’“indice di dono”. Si tratta quindi di un risultato, espressione della capacità di coinvolgimento da parte dai comuni della provincia e della sensibilità dimostrata dai cittadini biellesi.

L’Indice del dono fornisce una fotografia dell’impegno profuso nella gestione complessiva del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti in occasione del rilascio della carta d’identità. Sono stati presi in considerazione i flussi di dati provenienti dal Sistema Carta Identità Elettronica (CIE) e registrati nel Sistema Informativo Trapianti (SIT) tra il 01/01/2022 e il 31/12/2022. L’Indice del dono è espresso in centesimi; è stato elaborato tenendo in considerazione 3 parametri, a ciascuno dei quali è stato applicato un peso specifico.

1 Commento

1 Commento

  1. vincenzo candurra

    14 Aprile 2023 at 16:41

    Questa comunicazione giornalistica della redazione su iniziativa dell’Asp di Biella è lodevole. Le sensibilizzazioni devono essere molto pubblicizzate, le persone quando rinnoveranno i documenti d’identità, saranno più preparate e favorevoli per le loro adesioni un gesto d’amore verso il prossimo.
    Acconsentire a donare i propri organi a fine esistenza, fa germogliare a chi ha bisogno la speranza di poter sopravvivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *