La Provincia di Biella > Cronaca > Sacerdote accusato dalla Finanza: frode da 190mila euro
Cronaca Fuori provincia -

Sacerdote accusato dalla Finanza: frode da 190mila euro

Aveva subaffittato una ex caserma che aveva avuto con canone agevolato per esercizi spirituali. E' accaduto nel Canavese.

Sacerdote accusato dalla Finanza: frode da 190mila euro. Aveva subaffittato lucrosamente una struttura che affittava dal Demanio con le agevolazioni.

Sacerdote accusato per una frode da 190mila euro

Una vicenda incredibile quella che arriva dalle Valli di Lanzo e pubblicata sul portale ilcanavese.it. Un sacerdote, classe 1946, affittava dal demanio un immobile destinato agli esercizi spirituali. Quindi con tutte le agevolazioni del caso (2mila euro di affitto l’anno). Si parla di una struttura di ben 7mila metri quadrati, la ex caserma della Guardia di Finanza a Usseglio, trasformata in una sorta di albergo da 120 posti letto.

Utilizzo differente

Però il sacerdote, invece che usarla per la cura delle anime o lo svago di oratori e centri estivi ecclesiali, la subaffittava illecitamente come base per tour turistici nelle capitali europee.

Denunciato

E’ stato denunciato alla Procura di Torino e alla Corte dei Conti dalla Guardia di Finanza di Torino. L’indagine è stata condotta dalla Tenenza di Lanzo, che ha accertato un danno erariale di 190mila euro.

© riproduzione riservata