La Provincia di Biella > Cronaca > Cinture non funzionanti, stop all’autobus per la gita
Cronaca Circondario -

Cinture non funzionanti, stop all’autobus per la gita

Ieri mattina a Candelo

cinture di sicurezza

Cinture non funzionanti sull’autobus per la gita scolastica, la polizia impedisce al mezzo di partire.

Cinture non funzionanti, sanzionati autista e ditta

Nella giornata di ieri la polizia ha sanzionato amministrativamente una ditta di trasporti e l’autista del pullman che avrebbe dovuto condurre alcune classi di una scuola di Candelo in gita. Nel corso del controllo di routine preventivo prima della partenza, infatti, sono emerse alcune irregolarità. In particolare, dodici cinture di sicurezza non erano funzionanti. Gli agenti hanno quindi impedito al mezzo di mettersi in marcia, intimando all’azienda di inviare un altro autobus. Risultata a posto, la seconda vettura è poi partita regolarmente.

Primo caso in oltre sei mesi di controlli

Da quando le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli sugli autobus degli studenti, a partire dalla scorsa estate, è la prima volta che vengono riscontrate anomalie. In tutti gli altri casi non si sono mai verificati problemi.

Controllati quasi tutti i pullman per le gite scolastiche

Inizialmente pensati come accertamenti a campione, quelli sugli autobus per le gite sono diventati una vera e propria routine. Oltre il 90% di essi, infatti, viene controllato prima della partenza. L’iter, ormai collaudato, prevede che l’istituto comunichi alla questura il giorno e l’orario della visita d’istruzione, la ditta selezionata e, nel più breve tempo possibile, anche il nome del conducente. In questo modo le forze dell’ordine riescono a eseguire verifiche preventive nella quasi totalità dei casi.

© riproduzione riservata