Seguici su

Attualità

Strade provinciali le prossime asfaltature

Pubblicato

il

Strade provinciali le prossime asfaltature

Sono in partenza i lavori di scarifica e bitumatura lungo le strade provinciali. I lavori, suddivisi
in due lotti funzionali, lotto 1 che individua l’area occidentale e lotto 2 che si riferisce all’area
orientale, prevedono il rifacimento del manto stradale dei tratti ai quali è stato attribuito il
maggior tasso di ammaloramento, correlato all’intensità del traffico, nonché al possibile
peggioramento in vista del periodo invernale, come sempre avvenuto negli ultimi anni, ossia
da quando la Provincia di Biella, con la precedente presidenza di Emanuele Ramella
Pralungo, ha ripreso le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità. Dal
2015 ad oggi, infatti, la Provincia di Biella ha investito nella sola asfaltatura delle strade una
somma di circa 5,1 milioni di euro, a cui vanno ad aggiungersi 1,7 milioni per la
manutenzione del verde e 3,2 milioni per gli interventi di somma urgenza, consolidamento
infrastrutture e miglioramento e messa in sicurezza della viabilità, per un totale di circa 10
milioni di euro, senza contare i circa 6,8 milioni spesi per i trattamenti antigelivi e sgombero
neve durante le stagioni invernali.
“Sono ormai diversi anni, dal 2015, che comunico ai biellesi l’avvio di nuovi lavori di
asfaltatura – ha dichiarato il Vice Presidente Emanuele Ramella Pralungo – ma non cambia
mai la soddisfazione di vedere, seppur a piccoli passi perché le risorse ci impediscono di fare
diversamente, il nostro territorio che si restaura e cerca in tutti i modi di fornire i servizi ai
cittadini in maniera decorosa. Sono perfettamente consapevole che le situazioni su cui
intervenire sarebbero tantissime, ma dobbiamo anche fare i conti con le risorse che, non
dimentichiamoci, sono sempre sotto la lente di ingrandimento della Corte dei Conti, che vigila
sul nostro piano di riequilibrio (ndr: Nel 2015, a seguito della dichiarazione di dissesto
finanziario, si registrava un disavanzo pregresso di circa 10 milioni di euro; il disavanzo
pregresso a consuntivo 2018 ammonta a 2,1 milioni di euro). La manutenzione stradale – ha
concluso Ramella Pralungo – è una delle due competenze principali che la Legge Delrio ha
lasciato in capo alle province, senza però lasciar loro le risorse adeguate, pertanto, seppur ci
sia ancora molto da fare, sono soddisfatto di continuare a portare il mio contributo,
consapevole che è fondamentale non demordere e continuare su questa strada.”
I tratti oggetto di intervento sono i seguenti e verranno eseguiti secondo il cronoprogramma
che prevede i lavori in appalto iniziale in partenza nel mese di ottobre, mentre i lavori
complementari sono previsti nella primavera 2020, in quanto non risulta tecnicamente
possibile procedere alle asfaltature nei mesi freddi, pena la mancata “presa” del bitume e
conseguente mal riuscita dei lavori.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *