Seguici su

Attualità

Si sposano per gioco ma il matrimonio è valido a tutti gli effetti

Pubblicato

il

Si sposano per gioco ma il matrimonio è valido a tutti gli effetti

Si sposano per gioco attraverso un reality tv ma il matrimonio è valido a tutti gli effetti e non può essere annullato. Resta sempre percorribile naturalmente la strada di una separazione legale come per tutti gli altri matrimoni. La sposa: Sara Wilma Milani, di Abbiategrasso, e lo sposo: Stefano Soban, di Alessandria (la cui famiglia e lui stesso sono noti gelatai), si erano conosciuti nel 2016 nel reality show “Matrimonio a prima vista”. Ora vorrebbero annullare tutto, ma non ci riescono.

Sposati per gioco ma la separazione dovrà essere legale

Come scrive il GiornalediAlessandria è questa la sentenza emessa dal Tribunale di Pavia, che ha giudicato sul caso. I due partecipanti al reality avevano accettato di sposarsi. Il contratto stipulato con la società di produzione prevedeva l’impegno a non abbandonare anzitempo il programma; nel caso di separazione successiva entro sei mesi la società avrebbe coperto le spese legali.

Le nozze risalgono al 21 novembre 2016 celebrate all’abbazia di Chiaravalle,  presto tra i due sono affiorate le incompatibilità. Da allora i due sono sposati e l’iter burocratico per separasi legalmente non si è ancora risolto. La donna andando in municipio ad Abbiategrasso, suo comune di residenza, apprende dall’ufficiale di stato civile che vi sono irregolarità nell’atto di matrimonio, dove data e luogo non coincidono infatti le nozze risultano celebrate il 30 novembre in provincia di Potenza.

A questo punto viene chiesto l’annullamento dell’atto, ma il Tribunale lo respinge, affermando che le irregolarità di forma non sarebbero tanto rilevanti, e che l’esistenza di un contratto con la società di produzione non sarebbe un motivo sufficiente, poiché liberamente sottoscritto.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *