Seguici su

Attualità

Racconta alla polizia di aver trovato una bomba, ma è una bugia

E’ stata denunciata

Pubblicato

il

Il 20 ottobre le Volanti della Polizia di Stato intervenivano a Biella presso l’abitazione di una signora di 64 anni, che aveva allertato il 112 riferendo di aver rinvenuto nella baraggia di Candelo un ordigno bellico e di averlo portato con sé a casa. Gli operatori esaminavano l’oggetto in questione sul quale non rilevavano tracce di terra, ruggine o altre elementi tipici derivanti dall’esposizione prolungata ad agenti atmosferici.

Incalzata dagli operatori, la donna ammetteva infine che l’ordigno in realtà era a casa in quanto rappresentava un cimelio di famiglia del figlio risalente al periodo del servizio militare di leva di oltre 20 anni fa. Interveniva personale del Nucleo Artificieri di Torino dell’Arma dei Carabinieri, che analizzato il reperto lo catalogava come non pericoloso (si trattava di un fumogeno già esploso) in quanto privo di innesco. La donna veniva indagata in stato di libertà per procurato allarme ai sensi dell’art. 658 c.p

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *