Seguici su

Attualità

Moscarola: “Sono stato minacciato di morte. Ecco perché andrò in Questura a presentare denuncia”

Minacce e insulti al vicesindaco per aver difeso i provvedimenti di restrizione alle aree per le manifestazioni dei “no green pass”

Pubblicato

il

BIELLA – Minacce (anche di morte) e insulti per il vicesindaco di Biella, Giacomo Moscarola. L’uomo forte della giunta leghista, nei giorni scorsi, aveva difeso i provvedimenti di restrizione relativi alle aree in cui era possibile manifestare per il popolo dei “no green pass”. E sui social è scoppiata la bufera.

Moscarola ha provato a spiegare e giustificare la scelta compiuta, in linea con quanto fatto da altre città italiane, anche a tutela dei commercianti del centro città esasperati da proteste che limitano le vendite. Non sarebbero quindi mancati i toni forti, soprattutto dopo l’ennesimo sabato di comizi e di cortei, anche sotto il Mucrone (un centinaio i manifestanti “no vax” nella zona adiacente alla centralissima via Italia).

“Sono stato minacciato di morte. Ecco perché andrò in Questura a presentare regolare denuncia” ha annunciato l’esponente politico della Lega di Salvini.

Paolo La Bua

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com