Seguici su

Attualità

Le bollette della Seab sono folli

«Per una fattura non pagata di 100 euro non è però possibile richiederne 300 o 400»

Pubblicato

il

BIELLA – Mentre Seab e il suo presidente Luca Rossetto proseguono nel loro inspiegabile silenzio, nella politica biellese il caso del recupero degli insoluti della tariffa rifiuti continua a far discutere. Anche perché dopo Cossato i solleciti di pagamento arriveranno presto nelle buche di migliaia di biellesi.

«L’iniziativa della società Seab di recuperare gli insoluti – dice il sindaco di Biella Claudio Corradino – è assolutamente legittima. Per una fattura non pagata di 100 euro non è però possibile richiederne 300 o 400».

Ampio servizio su La Nuova Provincia di Biella in uscita oggi, sabato 6 novembre. Non perdete l’appuntamento in edicola.

 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com