Seguici su

Attualità

L’ASL di Biella promuove i corretti stili di vita

Terra della Lana sarà Comunità Europea dello Sport 2023

Pubblicato

il

Comunità Europea dello Sport 2023, l’ASL di Biella promuove i corretti stili di vita come filo conduttore dell’anno di eventi

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria, in occasione della Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace, ha organizzato un incontro introduttivo con ACES Europe
e le amministrazioni dei Comuni che hanno aderito a Terra della Lana

Terra della Lana sarà Comunità Europea dello Sport 2023 e, in vista di questo appuntamento, l’ASL di Biella nei giorni scorsi ha organizzato un incontro introduttivo con gli attori del territorio, da un punto di vista della promozione dei corretti stili di vita come filo conduttore dell’intero anno di iniziative. A Terra della Lana, nell’ottobre 2021, è stata affidata questa importante vetrina internazionale da parte di ACES Europe (Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport), che ogni anno promuove lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea individuando specifiche aree territoriali (dai Municipi alle Capitali) attraverso le quali veicolare questo messaggio; un’opportunità di sviluppo per l’immagine e il turismo nel Biellese, ma anche per la sensibilizzazione e la consapevolezza sull’importanza dell’attività sportiva per il benessere personale e della collettività in termini di prevenzione.

 

Mercoledì 6 aprile, in occasione della Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace, il Dipartimento di Prevenzione dell’ASLBI ha così invitato presso l’Accademia dello Sport i rappresentanti delle amministrazioni dei 32 Comuni che finora hanno aderito a Comunità Europea dello Sport 2023: Biella (capofila), Andorno Micca, Benna, Candelo, Castelletto Cervo, Cavaglià, Cerrione, Coggiola, Cossato, Graglia, Lessona, Magnano, Massazza, Masserano, Mongrando, Muzzano, Occhieppo Inferiore, Pettinengo, Piatto, Pollone, Ponderano, Pray, Ronco Biellese, Roppolo, Sandigliano, Sordevolo, Tavigliano, Valdengo, Valdilana, Verrone, Vigliano Biellese, Viverone.

 

Finalità della riunione, “fare sistema” e avvicinare i principali attori coinvolti dal progetto in vista della trasformazione in Comunità Europea dello Sport 2023, per offrire alla popolazione residente, così come ai turisti, un calendario di appuntamenti legati allo sport e all’attività fisica. L’ambizioso obiettivo è infatti quello di allestire un variegato calendario di 365 manifestazioni tra gare, tornei, incontri divulgativi e iniziative di vario carattere di sensibilizzazione.
L’incontro informale ha quindi avuto lo scopo di facilitare la collaborazione tra istituzioni, amministrazioni locali, ASLBI e coloro che promuovono la pratica sportiva nel Biellese, in preparazione delle future più specifiche riunioni.

Per l’Azienda Sanitaria era presente la Direzione Generale con il Direttore Generale Mario Sanò, il Direttore Sanitario Claudio Sasso e il Direttore Amministrativo Paolo Garavana, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione Luca Sala e Milena Vettorello e Davide Susta della Medicina dello sport e attività fisica.
Sono intervenuti in qualità di relatori il vicesindaco e assessore allo Sport del Comune di Biella Giacomo Moscarola, il presidente del Comitato esecutivo di candidatura Terra della Lana – Sport Benessere Turismo e Moda Edoardo Maiolatesi, il delegato ACES Italia Piemonte e Valle d’Aosta Roberto Carta Fornon e (in video) il delegato Coni di Biella Anna Zumaglini, raggiunti anche dal sindaco di Biella Claudio Corradino.
Hanno inoltre portato la loro testimonianza come dirigenti di tre delle maggiori società sportive della zona Giuseppe Lanza di Asd Pietro Micca, Corrado Musso di Biella Rugby Club e Pier Giorgio Castelli di Biella Next Pallacanestro.

 

«Lo sport è la prima buona pratica per prevenire molte patologie – ha dichiarato Sanò, Direttore Generale ASLBI – Nell’ambito di questa iniziativa lavoreremo su azioni condivise tramite i professionisti della Medicina dello sport e attività fisica dell’ASLBI in sinergia con gli enti, le società sportive e di volontariato del territorio che saranno coinvolte. Ringrazio i Comuni e le realtà sportive locali che stanno offrendo la loro collaborazione al progetto, oltre che lo staff della Medicina sportiva del Dipartimento di Prevenzione».

 

«Lo sport facilita l’adozione di abitudini che invogliano a uno stile di vita muscolarmente attivo – spiega Susta – Nel Biellese è possibile praticare ogni tipo di sport per via della sua conformazione, dalla montagna al lago, per questo si presta particolarmente a un movimento regolare. Con l’incontro organizzato all’Accademia dello Sport abbiamo voluto evidenziare ai Comuni che non sono da soli in questo progetto, ma che l’ASLBI è disponibile fin da subito a supportarli nel calendario di 365 eventi, oltre che per realizzare un “catalogo” dell’offerta sportiva sul territorio che possa rimanere nel tempo aiutando chi volesse praticare una disciplina nel Biellese. Comunità Europea dello Sport 2023 può essere un volano per aumentare il numero di persone che praticano sport regolarmente in un territorio che presenta le condizioni ideali per attività di diverso tipo».

 

Corradino e Moscarola aggiungono: «Lo sport è salute e, nell’ambito di Terra della Lana Comunità Europea dello Sport ACES 2023, siamo intenzionati a creare un calendario che prevede uno o più eventi sportivi al giorno nei Comuni che hanno aderito. Un impegno che ci compete, come Comune capofila, a livello di organizzatori fattivi e di coordinatori; lavorare con tutti gli attori del territorio sarà nostro compito al fine di creare attività concertate e condivise per far star meglio i nostri cittadini attraverso il movimento in molteplici discipline».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com