La Provincia di Biella > Attualità > Ha riaperto in viale Macallè il Giardino di Angelo
Attualità Biella -

Ha riaperto in viale Macallè il Giardino di Angelo

Realizzata dall’associazione Legami di Cuore

Biella ha di nuovo il Giardino di Angelo. Dopo il trasferimento da via Carso, dove sorgerà un supermercato tedesco, al Parco della Rovere di viale Macallè, l’area di sgambamento per cani ha riaperto le porte ai quattrozampe e ai loro padroni. Non mancheranno nei prossimi mesi diverse novità che coinvolgeranno, tra gli altri, anche bambini ed artisti.

Leggi anche Sono ingiuste le perplessità sul nuovo Giardino di Angelo

«I lavori sono iniziati a fine dicembre – spiega entusiasta Alberto Scicolone, presidente dell’associazione Legami di Cuore – Da allora sono stati messi in campo impegno, dedizione e risorse per restituire il prima possibile alla città un’area unica in Italia, intitolata alla memoria di Angelo, il cane brutalmente ucciso in Calabria. L’inaugurazione ufficiale slitterà invece alla primavera, per poter godere di temperature più miti».

Ma quali sono stati gli interventi realizzati? «Entrando nei dettagli- prosegue Scicolone – la ditta incaricata dal proprietario dell’area di via Carso per la costruzione del supermercato si è fatta carico dei costi degli allacci, per portare nel nuovo giardino di viale Macallè l’acqua per la fontana dei cani, della recinzione, di alta qualità e del trasferimento di totem e panchine. I volontari di Legami di Cuore, invece, hanno ricostruito l’angolo lettura, oltre al sentiero e all’ingresso in lose. Grazie alle donazioni dei cittadini, infine, abbiamo acquistato il distributore di sacchetti e il raccoglitore di deiezioni, diverse luci per illuminare l’area e abbiamo piantato oltre 20 pini utilizzati dai biellesi nelle festività natalizie. Ci tengo a sottolineare che noi come associazione non percepiamo alcun contributo pubblico, tutto quello che è stato e verrà fatto è opera della solidarietà dei privati».

© riproduzione riservata