Seguici su

Attualità

Grande successo per l’edizione 2021 di PuliAmo il Mondo a Pettinengo -FOTOGALLERY

Una marea di persone vestite di giallo ha “invaso” il paese in un plumbeo sabato mattina di settembre

Pubblicato

il

PETTINENGO – Grande successo per l’edizione 2021 di PuliAmo il Mondo, una marea di persone vestite di giallo ha “invaso” Pettinengo in un plumbeo sabato mattina di settembre.

Adulti e bambini si sono dapprima ritrovati di fronte alle scuole primarie e secondarie di primo grado, dopo essersi organizzati suddividendo il territorio pettinenghese in 7 aree geografiche e aver consegnato il kit di Legambiente a tutti i partecipanti (cappellino, guanti e pettorina), i gruppi si sono incamminati lungo le strade e le frazioni, muniti di sacchetti, sono stati raccolti la carta, il vetro, la plastica e l’indifferenziato.

Soddisfatto il primo cittadino, Gianfranco Bosso commenta così la mattinata: «Abbiamo organizzato questa giornata per sensibilizzare particolarmente la cittadinanza su un argomento che non è solo di attualità ma è di particolare interesse ed è da seguire con molta attenzione, perché riguarda le generazioni future. Il territorio di Pettinengo è sempre molto pulito, però mi ha fatto piacere vedere persone collaborare insieme. Ci tengo a ringraziare tutti gli studenti che hanno preso parte, il corpo insegnanti e tutti i volontari delle tante associazioni presenti in paese. Abbiamo mobilitato la comunità e, come sempre, ha risposto presente».

Alla fine della giornata tutti i partecipanti si sono ritrovati presso la sede dell’Associazione sportiva di Pettinengo per un convivio offerto gentilmente dagli associati.

Alla mobilitazione per il clima e per l’ambiente hanno preso parte: alunni e insegnanti della scuola materna, elementare e media, i Consiglieri e gli Assessori comunali, il Sindaco, l’associazione Pacefuturo, la Pro loco di Pettinengo e di Vaglio, il gruppo Alpini di Pettinengo, la Protezione civile, la Caritas e parecchi cittadini volontari.

 

Foto Andrea Battagin

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *