La Provincia di Biella > Attualità > Giovane designer biellese presenterà la sua collezione di abiti a Milano
Attualità Biella Circondario -

Giovane designer biellese presenterà la sua collezione di abiti a Milano

Anna Salvigni, 23 anni, sarà presente alla Fashion Week.

Ha 23 anni e una carriera già avviata nella moda. Venerdì 11 settembre presenterà la sua nuova collezione di abiti a Milano, nell’ambito della prestigiosa Fashion Week. Si tratta di Anna Salvigni, giovane designer di Vigliano Biellese. «È un’ emozione fortissima. Non è la mia prima sfilata, ma essere presente nel capoluogo lombardo durante una rassegna di respiro internazionale rappresenta sicuramente un ottimo trampolino di lancio per il mio brand – spiega – Sarà un evento a porte chiuse, la cui organizzazione è stata affidata ad un team di esperti del settore per poter curare nel dettaglio ogni aspetto, compresa la direzione artistica».
Ma quali sono i capi che sfileranno sulla passerella e cosa rappresentano? «Si tratta di una capsule di 11 abiti realizzati interamente da me, dalla stesura dei bozzetti su carta fino ai prodotti cuciti e rifiniti – prosegue la giovane biellese – Il titolo della collezione “Eleutheria” deriva dal greco e significa libertà. L’idea principalmente è arrivata da un tatuaggio che feci qualche anno fa per ricordare a me stessa un periodo brutto superato. La libertà che intendo è quella di pensiero, quella di una donna che si sente libera da ogni pregiudizio, capace di osare e di fregarsene del giudizio delle persone. Una donna che vuole e può gestire il mondo. Credo, inoltre, che questo concetto sia attualissimo per il momento difficile che abbiamo vissuto di pandemia. Voglio, infatti, rappresentare anche una sorta di rinascita, da ogni caduta ci si rialza più forti di prima. Per scelta, inoltre, non ho voluto catalogare la collezione per una determinata stagione, gli abiti si possono indossare in qualsiasi mese. Lo stile che ho scelto per rappresentare al meglio il tema è il giusto connubio tra rock e raffinatezza, il primo dato dall’utilizzo delle catene come cinture e la seconda, invece, dai tessuti esclusivi e pregiati, a fantasia e non, per la maggior parte in raso satin e tulle».
La passione per la moda di Anna è nata qualche anno fa durante gli studi in Accademia. «All’età di 18 anni ho iniziato la mia esperienza presso l’Istituto Secoli di Milano, dove nel 2018 mi sono diplomata come modellista donna – continua – Prima di frequentare questa scuola sapevo solo disegnare, non avevo mai preso in mano ago e filo, ora non posso più farne a meno. Penso che se qualche anno fa, quando non sapevo ancora cucire né fare un cartamodello, mi avessero detto che questo sarebbe diventato il mio mondo non ci avrei creduto minimamente, anche mia mamma me lo ripete spesso. La passione è nata ”strada facendo”, il primo anno di scuola alla Secoli volevo mollare tutto, la vita da pendolare era faticosa, poi ho preso casa a Milano, tutto è diventato più semplice e ho iniziato ad innamorarmi di questo lavoro sempre di più e continuo a farlo tutt’ora. La mia grande fortuna è stata quella di aver avuto la possibilità di studiare, per questo devo ringraziare i miei nonni e subito dopo i miei genitori che mi hanno dato l’opportunità di trasferirmi a Milano».
Un sogno nel cassetto? «Diventare affermata e conosciuta a livello mondiale – conclude Salvigni – Forse sto solo pensando troppo in grande ma so che è un progetto a lungo termine e ciò che sto facendo è molto importante, sono le basi per la mia carriera».

© riproduzione riservata