Seguici su

Attualità

Cristina Patelli nominata referente Scuola per la Lega Salvini Premier in Piemonte

“La Lega continuerà a battagliare sul tema Scuola poiché le proposte del Sostegni Bis non sono adeguate”

Pubblicato

il

La parlamentare della Lega Cristina Patelli è stata nominata ufficialmente responsabile del dipartimento Scuola per il Piemonte per la Lega Salvini Premier. “Da quando sono stata eletta seguo le vicende e le problematiche della scuola e questo riconoscimento mi motiva ancora di più a proseguire sulla strada intrapresa. Ringrazio il senatore Mario Pittoni, responsabile nazionale Scuola per della Lega per la fiducia riposta”.

Entra poi subito nel vivo della questione, Patelli, spiegando come ci sia  “forte insoddisfazione per quanto scritto nel decreto Sostegni Bis, dal momento che non affronta le principali criticità del settore, rimandando per l’ennesima volta le decisioni. Fra tutte, penso al precariato dei docenti, tema assolutamente non considerato. La Lega aveva individuato sedici diverse tematiche e suggerito con un progetto organico la possibile soluzione di casi che complessivamente coinvolgono centinaia di migliaia di insegnanti. Sono convinta che non ci sia stata adeguata attenzione, tanto che nel prossimo anno scolastico ci si ritroverà ancora a combattere con cattedre non coperte e classi pollaio: in direzione totalmente opposta alla qualità”.

Conclude l’onorevole leghista: “La Lega per Salvini Premier ha così proposto dieci emendamenti, senza costi aggiuntivi, che potrebbero in parte lenire queste mancanze e soprattutto per avviare finalmente una discussione parlamentare, un dibattito in aula che faccia contare il Parlamento nei confronti delle scelte del Governo”. Queste, di seguito, le proposte emendative: 1) Sblocco delle assegnazioni provvisorie, delle utilizzazioni e della stipula di contratti a tempo determinato del personale di ruolo; 2) Sblocco del vincolo di tre anni per i neo trasferiti; 3) Superamento contenzioso Scuola per l’Europa di Parma; 4) Sostituzione prova conclusiva percorso di formazione e prova; 5) Assunzione in ruolo dalla II^ fascia delle GPS; 6) Cancellazione divieto di partecipazione al concorso ordinario se bocciati; 7) Riapertura termini del concorso ordinario; 8) Assunzione in ruolo dalla I^ fascia delle GPS senza 3 anni servizio; 9) Progressione carriera Dsga facenti funzione; 10) Concorsi per Insegnanti di Religione Cattolica.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *