La Provincia di Biella > Attualità > Biella, i militanti di Forza Nuova bruciano la bandiera Europea per strada
Attualità Biella -

Biella, i militanti di Forza Nuova bruciano la bandiera Europea per strada

Il video

È il fuoco della speranza che si riaccende solo con segni concreti di insorgenza nazionale: per la sovranità contro il ricatto e l’usura!”.

Forza Nuova spiega il suo gesto

Con queste parole Forza Nuova inizia il comunicato nel quale spiega che “oggi Forza Nuova, pur rispettando le dovute precauzioni antivirus, ha inteso evadere momentaneamente violando la quarantena che tutto ha fermato, dal lavoro alla Messa, bruciando l’effigie di questa impossibilità di futuro: la bandiera azzurra con le stelle gialle. Bandiera che rappresenta il ricatto del ricorso all’usura del MES, il “siamo tutti italiani” della Von der Leyen che ricorda le lacrime ipocrite della Fornero, bandiera ammainata da molti sindaci e ormai odiata dalla maggioranza degli italiani perché simbolo di miseria garantita per volontà di uno strapotere straniero.”

Il fuoco acceso è il fuoco della speranza

Il comunicato stampa del coordinamento Regione Piemonte e Valle d’Aosta di Forza Nuova si conclude ricordando che “il fuoco che i nostri militanti e dirigenti hanno acceso nelle strade d’Italia è il fuoco della speranza che si riaccende solo con l’insorgenza nazionale, preludio indispensabile di quella riconquista della nostra libertà che ci vedrà protagonisti nei prossimi giorni e mesi, decisivi per il futuro di tutti noi e dei nostri figli e nipoti.”

© riproduzione riservata