Seguici su

Attualità

Biella Città Alpina, cercasi sferruzzatrici per realizzare 150 berretti di lana

Pubblicato

il

biella città alpina

BIELLA – Biella Città Alpina si prepara a raccogliere il testimone dal Comune di Morbegno.  Il prossimo 1° luglio si svolgerà in città l’evento celebrativo e in quell’occasione arriveranno sotto il Mucrone 150 delegati delle città alpine europee a cui verrà donato un berretto di lana fatto a mano, come simbolo della storia del nostro territorio, del saper fare delle nostre vallate e della creatività che da sempre caratterizza l’economia del distretto industriale tessile.

Biella Città Alpina, uno speciale berretto di lana ideato da Linda Allegra

Lo speciale berretto dedicato a “Biella Città Alpina” è stato ideato dalla designer Linda Allegra che ha realizzato anche il pattern con le istruzioni per la lavorazione, la lana è stata donata dalla Zegna Baruffa Lane Borgosesia Spa, il capo avrà un’etichetta identificativa fatta in legno e realizzata dal FabLab Biella, mentre ProLoco Biella Valle Oropa ha coinvolto le sferruzzatrici.

“Lancio un appello alle sferruzzatrici che vorranno aiutarti in quest’impresa”

L’Assessore al Turismo del Comune di Biella, Barbara Greggio, racconta l’iniziativa: “Abbiamo voluto immaginare un prodotto che fosse emblematico del nostro territorio;  la lana rappresenta il Biellese e le nostre montagne, fibra da sempre utilizzata per coprirci dal freddo, il nostro know-how da secoli è legato alla lavorazione della lana e la creatività ha, da sempre, guidato i biellesi nelle loro attività, tanto da essere entrati nel Network UNESCO delle Città Creative settore ‘Crafts & Folk Art’. Ci è piaciuta l’idea, anche al fine di coinvolgere la cittadinanza, di tutte le età, perché saranno proprio i cittadini e le cittadine a creare i prodotti seguendo le istruzioni date. L’iniziativa avrà dunque un buon esito anche grazie ad un’ampia collaborazione: le sferruzzatrici ma anche la Zegna Baruffa Lane Borgosesia Spa che ci ha donato la lana, la ProLoco che ci ha aiutato fin da subito e il FabLab Biella che renderà unico e riconoscibile il prodotto. Colgo l’occasione per ringraziare dunque tutti coloro che fanno parte attivamente di questa iniziativa che porterà un po’ di Biella fra le montagne europee e lancio un appello alle sferruzzatrici che vorranno aiutarci in questa impresa”.

Pronti 100 kit per la realizzazione del berretto

Sono pronti circa 100 kit per la realizzazione del berretto che è possibile ritirare presso il Museo del Territorio oppure farselo consegnare presso il proprio domicilio, previa chiamata a questo numero 333-2382461. Le operazioni di realizzazione del cappellino dovranno concludersi entro il 30 maggio per poter poi aver il tempo di confezionare i capi in vista del 1° luglio.

“Un piccolo gesto che aiuterà a portare il nome di Biella in giro per l’Europa”

Il Presidente della ProLoco, Christian Clarizio, dichiara: “Siamo molto contenti di essere riusciti, nonostante il periodo di chiusura, grazie al carisma delle nostre volontarie, a contribuire alla promozione di Biella Città Alpina. La manualità delle nostre ‘sferruzzatrici’ e la disponibilità della designer Linda Allegra hanno reso unica la realizzazione dei berretti che verranno donati ai rappresentati delle altre città alpine che visiteranno il nostro territorio. Un piccolo gesto con un grande significato che aiuterà a portare il nome di Biella in giro per l’Europa”.

FabLab: “Progetti che mostrano l’anima manifatturiera di Biella”

Anche i responsabili di FabLab Biella, Emanuele Gritti e Alessandra Eusebio, spiegano che: “Siamo orgogliosi di aver guadagnato il titolo di Città Alpina dell’anno 2020, noi FabLab cerchiamo costantemente di alimentare e ingrandire la rete, formata da privati cittadini, artigiani e imprenditori, per creare quella sinergia creativa in cui tanto crediamo e che porta a realizzare progetti condivisi che mostrano l’anima manifatturiera di Biella. Per questo siamo stati ben felici di partecipare a questa iniziativa per dire che anche noi siamo presenti sul territorio per fare da ponte tra l’idea e la realizzazione di un progetto”.

Botto Poala (Zegna Baruffa Lane Borgosesia): “Onorati di essere stati scelti come partner esclusivi del settore”

Alfredo Botto Poala, il Presidente di Zegna Baruffa Lane Borgosesia, afferma: “La sostenibilità fa da sempre parte del DNA di Zegna Baruffa Lane Borgosesia. La Società ha infatti sempre posto estrema serietà e dedizione nello sviluppo del suo personale e del territorio in cui opera. Dal 2017 la nostra Società si è impegnata a comunicare tale dedizione anche verso l’esterno, divulgando i risultati che ogni anno ottiene in questo campo. La nomina di Biella Città Alpina 2021 rappresenta uno stimolo per tutte le realtà biellesi e una grande opportunità per evidenziare, ancora una volta, le numerose eccellenze di questa terra. Tra le tante attività che rendono famoso questo Territorio nel mondo c’è senza dubbio la lavorazione e la trasformazione della lana. Siamo onorati che il Comune di Biella, attraverso l’Assessorato al Turismo, ci abbia scelti come partner esclusivi del nostro settore per la realizzazione di un gadget che rappresenti il nostro contesto montano e le sue eccellenze nella produzione di prodotti lanieri. Abbiamo quindi donato con grande piacere i gomitoli in pura lana merino che saranno utilizzati per la creazione dei berretti donati alla delegazione, allo staff e alla Giuria Internazionale dell’associazione Città Alpina dell’anno”.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *