Seguici su

Attualità

Biella-Barcellona, in bici per la ricerca: iniziata l’impresa

Dalla sede del Fondo Edo Tempia a Biella è partita l’impresa che porterà sei cicloamatori fino a Barcellona, dopo sei giorni e 1200 km

Pubblicato

il

Biella-Barcellona

BIELLA – La bandierina tricolore si è simbolicamente abbassata alle 8 del mattino: dalla sede del Fondo Edo Tempia di via Malta 3 a Biella è partita l’impresa che porterà sei cicloamatori fino a Barcellona, dopo sei giorni, altrettante tappe e circa 1200 chilometri percorsi. La prima li porterà a Briançon, valicando le Alpi attraverso il passo del Monginevro.

Biella-Barcellona, in bici per la ricerca

Un’altra piccola impresa, in contemporanea, è legata alla raccolta fondi che i protagonisti hanno voluto aprire per sostenere la ricerca sul cancro alla prostata: l’obiettivo è di raggiungere almeno 3mila euro, ma il giorno della partenza ha già visto la cifra raccolta superare i 1.700 euro.

Accolti da presidente e vicepresidente del Fondo Edo Tempia

Ad accogliere Filippo Vaglio TessitoreLorenzo AcquadroLuca SciarrettaMarco GuidettiPaolo MaggiaMassimiliano Morella e il pilota del furgone d’appoggio Ernesto Mino sono state la presidente e la vicepresidente del Fondo, Simona Tempia e Anna Rivetti. Insieme a loro un piccolo plotone di familiari e sostenitori ha fatto sentire il suo calore ai cicloamatori, che hanno mosso le prime pedalate con il sottofondo di un applauso.

Il percorso: prima tappa da Biella a Briançon

La prima tappa, da Biella a Briançon, è anche la più lunga con i suoi 194 chilometri e la più ricca di saliscendi, con i suoi quasi tremila metri di dislivello positivo, compresa la scalata al Monginevro per superare il confine con la Francia. Domenica il plotoncino raggiungerà Sault, dopo 180 chilometri di pedalata. Il terzo giorno è quello con la montagna più complicata e prestigiosa, il Mont Ventoux, che sarà affrontato nella prima fase della tappa da 125 chilometri fino ad Arles. Poi inizia il tratto più pianeggiante dell’impresa: martedì 31 i 170 chilometri fino a Narbonne, mercoledì 1 settembre i 121 fino a Figueres, con il primo sconfinamento in Spagna e infine, il 2 settembre, l’ultima fatica fino a Barcellona.

La spedizione sarà seguita con una striscia quotidiana alle 18 da NewsBiella, sia sul sito sia sulla pagina Facebook. Oltre alle impressioni a caldo dei sei cicloamatori dopo ogni tappa, ci saranno gli interventi di medici e ricercatori del Fondo Edo Tempia. S’inizierà lunedì 30 agosto con il direttore sanitario Adriana Paduos.

Questo è il link per contribuire alla raccolta fondi: https://bit.ly/BiellaBarcellonaDono

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com