Seguici su

Attualità

Andrea Delmastro: “Ripristiniamo la vecchia funicolare”

Pubblicato

il

La politica è l’arte del possibile, a volte dell’impossibile, questa volta è più prosaicamente “l’arte degli improponibili”. L’ascensore inclinato, fortemente voluto dal centrosinistra che, con furia iconoclastica pari a quella di Isis a Palmira, ha abbattuto l’originaria funicolare, continua a flagellare Biella e segnatamente il Piazzo e i suoi residenti. Mi sono, personalmente ed in rappresentanza di Fratelli d’Italia, sgolato per cinque anni per scongiurare l’abbattimento della vecchia e funzionante funicolare.

Ho espresso i timori per un progetto di difficile realizzazione, ho avvertito dei problemi di sicurezza in mancanza di personale a presidiare la funicolare e dell’inesistenza dei risparmi nella gestione qualora si fosse messo altro operatore a presidiare, ho censurato la “coda di paglia” di chi abbatteva la funicolare per camuffare il nuovo ascensore inclinato da funicolare, dando vita ad un falsone storico di dimensioni proverbiali. Nulla!

Cavicchioli, famoso per la sua titubanza, decise di “tirare diritto” e di “spezzare le reni” alla funicolare con un manipolo di eroi il cui avanguardista del Piazzo era proprio il nostro Benito. Le problematiche sono evidenti: l’ascensore inclinato non funziona, è rumoroso, non è sicuro. Prendere l’ascensore inclinato è come prendere un biglietto della lotteria: lo prendi e poi inizi a sperare e pregare!

Ora il centrodestra si deve fare carico di questa eredità gravosa. Se il padre da cui erediti è il centrosinistra di Cavicchioli e Possemato è certamente meglio essere orfani. Continuo a ritenere e suggerire che si debba chiedere alla società costruttrice dell’ascensore inclinato di ripristinare la vecchia funicolare, minacciando, in alternativa e immediatamente, una azione legale.

Sino ad oggi ho evitato ogni polemica con quei geni e quegli statisti del centrosinistra che, come unico segno del loro sciagurato passaggio, hanno abbattuto la funicolare per realizzare l’ascensore inclinato. Ora però diventa difficile tacere! Possemato, pasdaran dell’ascensore inclinato, dopo aver votato l’abbattimento della funicolare, ora propone ai biellesi una class action contro…..se stesso, contro il suo ascensore inclinato!!!! Siamo oltre la decenza: Possemato dovrebbe almeno tacere. Nel tentativo improbabile di ritrovare una sorta di verginità perduta, Possemato glissa sul fatto di aver abbattuto la funicolare e aver votato per l’ascensore inclinato ed ora propone una azione contro il suo ascensore inclinato.

Una volta la politica era l’arte del possibile, poi divenne l’arte dell’impossibile, ora con Possemato la politica è l’arte degli improponibili.
Siamo solo ad una settimana del nuovo anno, ma Possemato, cintura nera di incoerenza, ha già vinto il premio “faccia di tolla 2020”!

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *