Seguici su

Attualità

Al via la II edizione del master organizzato da Accademia Unidee – Fondazione Pistoletto e Polidesign

Pubblicato

il

Dopo il successo dello scorso anno, che ha visto la partecipazione di studenti provenienti da tutta Italia, il Master si riconferma come opportunità per le imprese di approcciarsi a temi attuali come innovazione, sostenibilità e soprattutto responsabilità.

L’obiettivo del Master è quello di fornire i metodi e gli strumenti necessari per rispondere alle sfide contemporanee attraverso l’utilizzo di strategie che definiscono l’intero processo progettuale, dall’identificazione del problema allo sviluppo della soluzione. A queste competenze, vengono associate le conoscenze tecnico-economiche necessarie per valutare gli impatti sociali che potranno essere generati e per gestire futuri progetti imprenditoriali.

Per rispondere alle esigenze di un pubblico più ampio composto da studenti, lavoratori e professionisti, il programma del Master Design, Creatività e Pratiche Sociali è strutturato in modalità Executive, organizzato su formule weekend da venerdì a domenica ogni tre settimane circa, tre moduli intensivi (della durata di 6/7 giorni) con workshop/project work e stage o progetti professionalizzanti conclusivi.

Carattere distintivo è la collaborazione fra due realtà, da sempre motori di innovazione, come Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, che dagli anni ’90 ha formato migliaia di facilitatori di trasformazione sociale in seno alle più diverse organizzazioni pubbliche e private, commerciali, industriali, del terzo settore, culturali, costruendo una comunità internazionale di artisti e innovatori sociali, e Politecnico di Milano, che vanta un QS Rankings 2020 1° in Italia, 3° in Europa e 6° al mondo nella categoria Art & Design.

Il metodo proposto si compone di strumenti teorici, metodologici e progettuali fondati sul Design Thinking e su elementi umanistici e sociali, oltre che sul Design Strategico e le sue applicazioni a scala territoriale e sociale, sulle arti del pensiero critico, su forme e culture della sostenibilità, sull’economia e l’organizzazione contemporanea sostenibili e innovative, su modelli di comunicazione inclusiva e non violenta, sull’Arte per la trasformazione sociale. Le opportunità di impiego, per le figure in uscita, saranno molteplici e avranno il ruolo di facilitatore e progettista di innovazione responsabile, dall’imprenditoria nel campo della sostenibilità e dell’innovazione sociale alla consulenza, fino all’impiego dipendente presso realtà pubbliche e private.

Il master si avvale del sostegno di numerose realtà nel campo dell’innovazione sociale responsabile, del design orientato all’impatto sociale e dell’impresa sostenibile, come Alessi*, Città Studi Biella, Experientia, Food for Soul ONLUS, Humana, Italia che cambia, Movimento Mezzopieno, Osservatorio Socialis, SocialFare.

Il corso è reso possibile dalla sinergia con alcune imprese impegnate lungo la strada del business etico e sostenibile: Banca Patrimoni Sella & C. nella finanza etica, Chemprod negli impianti di ingegneria chimica sostenibile, Coripet nel riciclo del PET, Vivienne Westwood nella moda sostenibile, supportano il programma e il talento degli studenti mettendo a disposizione numerose agevolazioni alla frequenza a loro dedicate.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo il master è risultato vincitore di tre borse di studio INPS finalizzate a garantire alta formazione e aggiornamento professionale qualificato per dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Le iscrizioni si chiuderanno il 1° di marzo e i corsi avranno inizio il 26 dello stesso mese. Chi fosse interessato può contattare Accademia Unidee scrivendo a info@accademiaunidee.it 

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *