Seguici su

Attualità

A Biella il 20% di assenze tra studenti e personale «Ma le scuole e la mensa rimangono aperte»

L’assessore all’Istruzione del comune, Gabriella Bessone, esclude le ipotesi di chiusura

Pubblicato

il

BIELLA – “Scuole e mense aperte, nonostante le difficoltà”. Non ha dubbi l’assessore all’istruzione del Comune di Biella, che per competenza segue le scuole dell’infanzia, le elementari e le medie, che significa circa 6 mila tra bambini e bambine della città.

Gabriella Bessone spiega infatti: «Dentro le classi ci sono regole e soprattutto misure che vengono applicate e fatte rispettare. E penso al doversi igienizzare le mani e indossare la mascherina, ma non solo. C’è un distanziamento sociale da osservare, l’areare i locali e soprattutto una serie di persone incaricate a far sì che tutto venga fatto secondo i protocolli sanitari previsti dalle autorità. E’ evidente, invece, che in altri spazi d’aggregazione giovanile, in giro per la città, queste misure spesso siano disattese o ignorante del tutto con le conseguenze del caso in termini di contagi… Quindi ribadisco: scuole aperte. Basta fare un giro in piazza Duomo, per farsi un’idea. Ecco perché insisto sull’importanza di continuare l’attività didattica nelle nostre scuole in presenza, pur tenendo conto del grande stress cui sono sottoposti presidi, insegnanti e personale a tutti i livelli. Senza dimenticare i sacrifici degli studenti e delle famiglie, che a volte devono trovare soluzioni per bambini costretti alla “Dad”, pur lavorando».

Bessone fa il punto delle assenze nei plessi cittadini sia tra gli studenti sia tra i docenti: «Nella prima settimana dopo le feste natalizie il numero di assenti si aggirava tra il 20 e il 25 percento degli alunni, con la sola scuola “Don Sturzo” chiusa, perché avendo una sola sezione è bastato un solo bimbo positivo virus. I numeri però cambiano di giorno in giorno, con le difficoltà del caso per le segreterie che devono nominare docenti/supplenti non sempre facili da trovare. Dopo il difficile urto dei primi giorni, anche per norme che cambiano costantemente, comunque, il sistema scuola ha reagito alle difficoltà della pandemia.

Scuole superiori? Sono di competenza della Provincia di Biella ma, per i contatti che ho, mi pare che i numeri siano sulla stessa lunghezza d’onda sia per i docenti assenti sia per gli studenti».
Nei giorni scorsi era circolata la voce di una possibile sospensione del servizio comunale della mensa. L’assessore ribadisce: “Il servizio non è mai stato bloccato. Certo, stiamo monitorando la situazione giorno dopo giorno, con tutte le varie ipotesi possibili. L’idea però è di non creare ulteriori disagi agli alunni e alle loro famiglie, pur nel rispetto delle misure anti-Covid che ci obbligato a tenere la guardia alta rispetto al possibile aumento del numero dei contagi».

Oggi l’assessore incontrerà i dirigenti scolastici dei diversi istituti comprensivi della città, per aggiornare i numeri dei positivi e i possibili buchi negli organici dei docenti, degli impiegati e dei bidelli. «Vogliamo continuare a collaborare per venire incontro alle esigenze di tutti – insiste Bessone -. Finora l’abbiamo fatto molto bene come, spero, sia sotto gli occhi di tutti».

Paolo La Bua

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adv
adv

Copyright © 2022 laprovinciadibiella.it S.r.l. - P.IVA: 02654850029 - ROC: 30818
Reg. Tribunale di Biella n. 582 del 30/06/2014 - Direttore responsabile: Matteo Floris
Redazione: Via Vescovado, n. 5 - 13900 Biella - Tel. 015 32383 - Fax 015 31834 - Email: laprovinciadibiella@gmail.com