La Provincia di Biella > Sport > Eurogol Gilardino come Van Basten nel 1988
Sport Biella Circondario Fuori provincia -

Eurogol Gilardino come Van Basten nel 1988

L'attaccante biellese protagonista di una rete bellissima sul campo del Cittadella, per lui una doppietta e lo Spezia si prende i tre punti.

Eurogol Gilardino contro il Cittadella. La seconda rete dell’attaccante biellese, gol fondamentali per il successo dello Spezia al “Tombolato”, sta facendo il giro del web talmente è bella.

Il primo gol di testa

La partita di Cittadella è importante per il cammino della formazione ligure e, dopo una iniziale fase senza troppe emozioni, al 40′ è proprio l’attaccante biellese a sbloccare il risultato con un colpo di testa su azione d’angolo. Pochi minuti dopo, però, ecco che i granata trovano il pari e così si chiude il primo tempo.

La prodezza nella ripresa

Ma il capolavoro del “Gila” arriva in avvio di secondo tempo: palla allargata da Marilungo e Gilardino colpisce al volo di destro ad incrociare e il pallone si insacca sotto il sette dall’altra parte, assolutamente imparabile per il portiere di casa. Un autentico eurogol! Per lui è la prima doppietta della carriera in serie B, dove quest’anno sale a quota 4 reti, forse un po’ poco per un attaccante del suo calibro, ma è necessario riconoscere come qualche problema fisico lo abbia purtroppo rallentato.

Come il “Cigno di Utrecht”

Il gol realizzato da Gilardino a Cittadella richiama alla memoria un’altra prodezza, quella firmata da Marco Van Basten nella finale del Campionato Europeo del 1988 in Germania contro l’allora Urss: un destro imparabile per il portiere sovietico Dasaev, che nessuno ha dimenticato ancora oggi, e che valse il 2-0 per la formazione “orange”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente