La Provincia di Biella > Sport > Biella si sveglia per tempo e batte l’Assigeco
Sport Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Biella si sveglia per tempo e batte l’Assigeco

A 48 ore dall’esordio in coppa e dopo due ko di fila fuori casa, l’Angelico è tornata al Forum al termine di una settimana segnata dalla prematura scomparsa di “Spia” - al secolo Davide Spianato - uno dei leader storici della Curva Barlera.

A 48 ore dall’esordio in coppa e dopo due ko di fila fuori casa, l’Angelico è tornata al Forum al termine di una settimana segnata dalla prematura scomparsa di “Spia” – al secolo Davide Spianato – uno dei leader storici della Curva Barlera.

Angelico Biella 65 (23)

Assigeco Casalpusterlengo 53 (29)

Parziali: 8-20, 23-29, 43-38

Angelico Biella: Chillo, Laquintana 14, Infante 5, Lombardi 3, Berti 4, Calabresi ne, Raymond 18, Voskuil 21, De Vico, Danna, Marzaioli. Coach Corbani.

Assigeco Casalpusterlengo: Poletti 11, Costa ne, Vencato, Chiumenti 3, Ricci 9, Sant-Roos 11, Donzelli, Canavesi, Spissu 8, Carrizo 9, Alessandri 2. Coach Zanchi.

Arbitri: Di Toro, Bramante, Gabriele.

A 48 ore dall’esordio in coppa e dopo due ko di fila fuori casa, l’Angelico è tornata al Forum al termine di una settimana segnata dalla prematura scomparsa di “Spia” – al secolo Davide Spianato – uno dei leader storici della Curva Barlera.

Il palazzetto ha celebrato in un commovente, simbolico abbraccio l’amico che non c’è più a pochi istanti dalla palla a due, poi il fischio d’inizio ha riportato l’attenzione sul basket giocato, ma è innegabile come la squadra domenica sera avesse un motivo in più per provare a vincere.

L’inizio è stato però tutto di marca ospite. Sant-Ross ha segnato il primo canestro, aprendo un parziale di 12-0, interrotto solo dalla penetrazione di Laquintana, che ha segnato i primi due punti rossoblù. L’attacco di casa si è rivelato decisamente macchinoso, tanto da segnare solo 5 punti in oltre 7 minuti, subendone ben 17. Voskuil si è messo in “moto” con una tripla in transizione, la pronta risposta di Spissu ha però ricacciato indietro l’Angelico, sotto 10-20 alla fine del quarto di apertura. Le difficoltà biellesi sono proseguite anche in avvio di secondo parziale, soprattutto a rimbalzo, dove Poletti e compagni stavano dominando. Piano piano i padroni di casa riescono comunque a rosicchiare qualcosa, andando al riposo lungo sotto 23-29 al termine di un primo tempo decisamente avaro di emozioni.

Il secondo tempo è aperto dalla bomba di Sant-Ross, la rispota di capitan Infante da fuori dà il largo al primo scossone laniero, non Raymond a fissare la parità a quota 34 e lo stesso Infante a regalare il primo vantaggio ai suoi sul 36-34. Per diversi minuti il tabellone è rimasto ancorato sul 41-38 per Biella, il divario sancito da una tripla dall’angolo di Laquintana, poi sul finire del terzo quarto una penetrazione di pura forza di Raymond ha permesso all’Angelico di trovare il massimo vantaggio sul +5 (43-38), con il quale sono poi iniziati gli ultimi 10 minuti. Il quarto conclusivo è stato un continuo allungo, lanciato dalla tripla di Voskuil per il +8 (48-40) e dai liberi ancora di Laquintana per il +10. Lo stesso play ha messo poi la tripla del +13 e gli ultimi minuti si sono dunque rivelati in totale tranquillità per l’Angelico, con Berti che può comodamente appoggiare tutto solo sotto canestro l’assist di Infante per il +15 (62-47).

E’ finita dunque con il Forum in festa e Biella che ha ritrovato il successo dopo due ko consecutivi. Angelico batte Assigeco Casalpusterlengo 65-53.

Articolo precedente
Articolo precedente