La Provincia di Biella > Economia > Il numero delle imprese femminili è stabile nonostante la crisi
Economia Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Il numero delle imprese femminili è stabile nonostante la crisi

Al 30 settembre 2014 il numero delle imprese femminili registrate presso il Registro Imprese della Camera di commercio di Biella ammonta a 3.765 unità, per un tasso di crescita pari al -0,2%.

Al 30 settembre 2014 il numero delle imprese femminili registrate presso il Registro Imprese della Camera di commercio di Biella ammonta a 3.765 unità, per un tasso di crescita pari al -0,2%.

Al 30 settembre 2014 il numero delle imprese femminili registrate presso il Registro Imprese della Camera di commercio di Biella ammonta a 3.765 unità, per un tasso di crescita pari al -0,2%.

Le imprese femminili biellesi rappresentano il 19,9% del totale delle imprese registrate, quota inferiore rispetto a quella regionale (22,0%). Delle 3.765 imprese femminili, 392 sono “under 35” e 220 sono straniere

“Pur rappresentando più della metà della popolazione residente in provincia di Biella, le donne possiedono soltanto il 19,9% dell’universo delle imprese registrate presso la nostra Camera di Commercio. Anche se numericamente ancora poche, le nostre imprese in “rosa” stanno dimostrando di stringere i denti e di resistere di fronte agli effetti negativi che la crisi continua a produrre sul tessuto imprenditoriale provinciale – commenta Andrea Fortolan, Presidente della Camera di commercio di Biella –. In quanto ”casa delle imprese”, la CCIAA deve cercare di mettere a disposizione strumenti che siano in grado di sostenere il desiderio di tutte quelle donne che considerano l’impresa come un’opportunità per sentirsi realizzate nel proprio progetto di vita”.

Ulteriori dettagli sulla Nuova provincia di Biella in edicola sabato.

Articolo precedente
Articolo precedente