La Provincia di Biella > Cronaca > Muore di tumore a 49 anni
Cronaca Basso Biellese -

Muore di tumore a 49 anni

Non ce l'ha fatta Alessio Turri

Muore di tumore a 49 anni.

Lutto

E’ stato celebrato ieri mattina alle 10 nella chiesa parrocchiale di Vergnasco il funerale di Alessio Turri, l’uomo scomparso lunedì scorso all’età di 49 anni a causa di un tumore.

La notizia della sua morte ha destato profondo cordoglio in paese dove da sempre viveva. Malgrado le sue gravi condizioni di salute non aveva mai perso la voglia di sorridere. Era consapevole della gravità della malattia, ma ha cercato di vivere fino all’ultimo senza lasciarsi sopraffare da dolore e sofferenza.
Alessio aveva lavorato per molti anni alle dipendenze della Tintoria Ferraris, prima nella sede di Gaglianico poi in quella di Benna. Era un lavoratore modello, dava il meglio di sé rendendosi disponibile per qualsiasi evenienza.
Circa un anno fa aveva deciso di licenziarsi per via della malattia. Era provato, non riusciva più a sorreggere lo sforzo richiesto dalle otto ore di fabbrica.
Non aveva molti hobby, ma nutriva un grande passione per il calcio e per la sua Juventus. I colori bianconeri erano sempre al centro delle discussioni amichevoli che nascevano fra le mura del Circolo Csen di Vergnasco. «Abbiamo perso un grande amico – così lo ricorda il gestore Loris Rota -. Non ci sono parole così belle da poter descrivere Alessio per quello che era. Più di un semplice amico. Il circolo era la sua meta giornaliera. Non ricordo di aver mai visto il suo viso serio. Ultimamente non stava bene, lo avevamo notato tutti. Cercava di non abbattersi, sdrammatizzava scherzando come nulla fosse. Ci mancherà tanto».
Lo caratterizzava un grande spirito di patriottismo. Aveva svolto il servizio militare nel corpo degli alpini e appena si presentava l’occasione, con orgoglio, indossava quel cappello con la piuma.
«Alessio era un bravo ragazzo – ha commentato il sindaco di Cerrione Annamaria Zerbola -. Conosco bene la sua famiglia da sempre. Era un ragazzo cresciuto qui in paese. Educato, semplice, solare. In questo brutto momento, mi stringo al dolore della sua famiglia – conclude il sindaco -, a nome di tutta l’amministrazione comunale».
Alessio ha lasciato nel dolore la compagna Rita, la mamma Emerenziana e il papà Ezio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente