La Provincia di Biella > Cronaca > “Il carcere di Biella è invaso dai topi”
Cronaca Biella -

“Il carcere di Biella è invaso dai topi”

Il carcere di Biella è invaso dai topi. La denuncia giunge dall'Osapp, il sindacato di Polizia Penitenziaria.

Il carcere di Biella è invaso dai topi. La denuncia giunge dall’Osapp, il sindacato di Polizia Penitenziaria.

Il carcere di Biella è invaso dai topi. La denuncia giunge dall’Osapp, il sindacato di Polizia Penitenziaria.

“Quella dei surmolotti   sembra essere la seconda emergenza penitenziaria più rilevante in ambito nazionale dopo quella del sovraffollamento riguardo alla popolazione detenuta e come per quest’ultima, – dichiara Leo Beneduci Segretario Generale OSAPP  Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria – le responsabilità vanno ricercate nell’incuria con cui l’Amministrazione Penitenziaria gestisce le infrastrutture e il personale che vi è addetto.

Ci auguriamo che tali condizioni abbiano fine anche attraverso una riforma che concluda definitivamente la storia e le pretese della obsoleta  e quanto mai inefficace dirigenza penitenziaria.

Nel carcere di Biella, infatti, capita di incontrare i simpatici quanto deleteri mammiferi in ogni dove tra il piano terra e il primo piano tanto da dover considerare la possibilità di stabilire una tregua tra l’essere umano e il topo ovvero  tra chi debba condividere, tra l’una e l’altra dislocazione lo spazio vitale.

Sebbene infatti  – conclude Leo Beneduci –  il ratto in carcere non abbia alcuna attinenza con le attività di rieducazione e trattamento occorre che prima o poi si prenda atto che la pantegana in quanto tale costituisce componente essenziale e insostituibile della vita penitenziaria, almeno nel nostro paese”.

Articolo precedente
Articolo precedente