La Provincia di Biella > Cronaca > Azzedine di nuovo nei guai, stavolta per un cellulare
Cronaca Biella -

Azzedine di nuovo nei guai, stavolta per un cellulare

Le denunce aumentano, ma lui, imperterrito, continua a mettersi nei guai. Stiamo parlando di Azzedine B., il giovane nordafricano divenuto noto in seguito all'arresto per una rapina ai danni di un pensionato di Biella (successivamente è stato rimesso in libertà e sottoposto al provvedimento dell'obbligo di dimora), ultimo di una lunga serie di episodi che gli vengono contestati.

Le denunce aumentano, ma lui, imperterrito, continua a mettersi nei guai. Stiamo parlando di Azzedine B., il giovane nordafricano divenuto noto in seguito all’arresto per una rapina ai danni di un pensionato di Biella (successivamente è stato rimesso in libertà e sottoposto al provvedimento dell’obbligo di dimora), ultimo di una lunga serie di episodi che gli vengono contestati.

Le denunce aumentano, ma lui, imperterrito, continua a mettersi nei guai. Stiamo parlando di Azzedine B., il giovane nordafricano divenuto noto in seguito all’arresto per una rapina ai danni di un pensionato di Biella (successivamente è stato rimesso in libertà e sottoposto al provvedimento dell’obbligo di dimora), ultimo di una lunga serie di episodi che gli vengono contestati.

Stando al risultato delle indagini condotte dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile, stavolta avrebbe rubato un cellulare ad un 19enne. Il furto è avvenuto lo scorso 12 aprile, anche questa volta in centro città. La vittima stava passeggiando in via Italia, quando dalla tasca gli è stato sottratto un telefono Samsung Galaxy, il cui valore si aggira attorno ai 200 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente