Seguici su

Sport

La Biellese, con la Pro Eureka è già scontro diretto

Pubblicato

il

BIELLA – Potremmo chiamarlo un primo, piccolo “esame di maturità”. E’ quello che attende La Biellese, impegnata domani nella seconda giornata del nuovo “mini”-campionato di Eccellenza.

I bianconeri giocheranno infatti in trasferta a Caselle, dove saranno ospiti della Pro Eureka (calcio d’inizio alle 15, ovviamente ancora a porte chiuse).

Entrambe le squadre sono reduci da una vittoria nella partita di esordio, seppure l’andamento dei match è stato ben diverso. Contro l’Atletico Torino i lanieri hanno sbloccato subito il risultato, poi hanno sofferto nella parte centrale del primo tempo, mentre nella ripresa hanno preso pieno possesso del gioco e hanno dilagato sino al 3-0 finale. I torinesi, dal canto loro, hanno espugnato il “Bacci” di Roccapietra con un gol di Recaro alla mezz’ora (peraltro abbastanza fortunoso), ma hanno faticato non poco a contenere i tentativi della Dufour Varallo di raggiungere quello che sarebbe stato un meritato pareggio.

Attenzione, però, perché la Pro Eureka allenata da Giampaolo Tosoni è una formazione di livello e, seppure aveva annunciato di affrontare questa stagione “ridotta” con un gruppo giovane, sin dal debutto ha mandato in campo elementi di spessore, alcuni anche di categoria superiore, come il difensore Davide Costa, il centrocampista Daniele Niada e gli attaccanti Stefano Santoni e Michele Pittito.

Detto questo, nessun timore reverenziale da parte di una Biellese che se vuole puntare alla promozione non può permettersi passi falsi. Del resto, con una sola promozione e appena dieci partite a disposizione, è necessario minimizzare gli errori il più possibile. E soprattutto la rosa bianconera è tanto profonda quanto esperta e di qualità per riuscire a giocarsi sino in fondo tutte le proprie chance di raggiungere la tanto sospirata serie D.

«In settimana abbiamo continuato a lavorare sodo come aveva fatto in precedenza – ha ammesso mister Alberto Rizzo, che dovrebbe avere a disposizione l’intera rosa ad eccezione dei soli Fiore e Messina, ancora alle prese con qualche acciacco – . Abbiamo cercato di cancelleremo subito la vittoria sull’Atletico Torino, in modo tale da concentraci sulla prossima sfida, quella contro la Pro Eureka. Anche loro hanno cambiato un po’ e pertanto sarà una gara complicata, per di più in trasferta. Del resto questo campionato non ammette sbagli: il calcio è sempre domani e noi pensiamo al futuro».

E allora ecco che La Biellese avrà un solo risultato a disposizione: la vittoria. Un nuovo successo sarebbe una notevole iniezione di fiducia al gruppo e più in generale all’ambiente e soprattutto rappresenterebbe un segnale importante, che le dirette concorrenti non potrebbero assolutamente trascurare.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *