La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Massimo Giletti presenta la Passione di Sordevolo a Palazzo Lascaris
Eventi e cultura Fuori provincia Valle Elvo -

Massimo Giletti presenta la Passione di Sordevolo a Palazzo Lascaris

Estate 2020 torna il tradizionale appuntamento

Da oltre 200 anni i cittadini di Sordevolo mettono in scena una rappresentazione teatrale sacra e popolare unica in Italia e nel mondo.

L’iniziativa sarà presentata il 25 novembre 2019 alle 16,30, a Palazzo Lascaris a Torino, da un testimonial d’eccezione quale Massimo Giletti.

Un grande evento con circa 40 rappresentazioni estive a cadenza quinquennale che richiama in un anfiteatro di 4mila metri quadrati decine di migliaia di spettatori da tutta Italia e da tutto il mondo, dagli Stati Uniti all’Australia, al Giappone. Tutto il ricavato è devoluto ad opere di beneficenza. La prossima edizione avrà luogo nell’estate del 2020, anno in cui ricade il 4°centenario dell’incoronazione della Beata Vergine di Oropa.

La Passione di Sordevolo

La scenografia, realizzata interamente con i mezzi e le competenze messe in campo dai cittadini, ricostruisce un frammento della Gerusalemme dell’anno 33 d.C.: la reggia di Erode, il Sinedrio, il Pretorio di Pilato, il giardino del Getsemani, il cenacolo, il monte Calvario. Tutte le ventinove scene si svolgono quindi nell’anfiteatro da 2400 posti realizzato appositamente dieci anni fa e nel quale in questi ultimi anni si sono esibiti anche artisti del calibro di Ennio Morricone.

Tutti i numeri della Passione

  • Oltre 200 anni di “Passione”, proposta ogni 5 anni nel corso dell’estate;
  • 400 attori (42 parti parlate e 360 comparse) di età compresa fra i 5 e gli 80 anni;

  • 300 persone “dietro le quinte” della rappresentazione;

  • 40 repliche in 100 giorni, da giugno a settembre;

  • 29 scene per più di 2 ore di recitazione in ciascuna replica;

  • oltre 4mila metri quadrati di anfiteatro;

  • 800mila euro la stima del valore economico;

  • 80mila ore lavorative, senza conteggiare il valore del volontariato;

  • 1 milione di euro l’indotto stimabile per l’economia della zona;

  • Nel 2015 sono stati presenti circa 31.000 spettatori provenienti da Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Polonia, USA, Ecuador, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Sudafrica e altri Paesi.

© riproduzione riservata