La Provincia di Biella > Eventi e cultura > Intervista a Veronica Franco, la voce della biellese che emoziona pubblico e giudici di Canale 5
Eventi e cultura Biella -

Intervista a Veronica Franco, la voce della biellese che emoziona pubblico e giudici di Canale 5

Nonostante la malattia la giovane non ha mai abbandonato la passione per il canto: “Il palco è casa mia”

BIELLA – Ha incantato pubblico e giudici del noto talent show di Canale 5 “Tu Sì Que Vales” con un’interpretazione magistrale del brano Hallelujah. Protagonista della puntata andata in onda sabato sera è stata la biellese Veronica Franco, 19 anni. «E’ stata un’emozione immensa – racconta la giovane – Ho sempre pensato che il palco fosse casa mia, avere avuto la possibilità di esibirmi di fronte a tanta gente e davanti a una giuria così qualificata per me è stato un vero orgoglio, un’esperienza bellissima che porterò sempre con me. Sono contenta di aver ottenuto i tanto sperati “quattro sì” per poter andare ancora avanti nella trasmissione e continuare ad emozionare ed emozionarmi».
La forza di Veronica non è solo nella voce, capace di arrivare dritta al cuore di chi la ascolta, ma anche nella voglia di combattere per la sua salute. Nonostante la giovane età, infatti, ha già affrontato sfide importanti. «Mi è stata diagnosticata la leucemia nel 2018, malattia dalla quale sono guarita – prosegue – Dopo il trapianto di cellule staminali e dopo la chemioterapia, però, ho avuto un problema ai nervi che mi ha paralizzato dal collo in giù e che mi costringe sulla carrozzina ma che fortunatamente è risolvibile con la fisioterapia. Sempre dopo il trapianto ho avuto anche delle complicanze a fegato e reni, indice del fatto che le cellule della mia donatrice, mia sorella Michela che non smetterò mai di ringraziare, stanno lavorando insieme al mio corpo e sono comunque guaribili con le adeguate cure».
Nonostante le difficoltà Veronica non si è mai allontanata dalla sua grande passione per il canto. «Guai non avessi avuto qualcosa di bello a cui “aggrapparmi” come la musica – continua – Ringrazio la mia famiglia, il personale sanitario dell’ospedale Regina Margherita, specialmente la dottoressa Franca Fagioli e tutto il suo staff, e il grande Vanni Oddera, che mi ha accompagnata sul palco di Tu Sì Que Vales, per aver creduto in me e per avermi supportata. Il mio interesse è nato da piccolissima, io e mia cugina cantavamo sempre insieme e da lì non ho mai smesso. A 13 anni ho frequentato qualche corso, poi ho preso parte ad alcune gare locali di karaoke, ho cantato in alcune feste di paese come quella di Pollone e ho partecipato a piccoli concerti nei dintorni. Questo, prima di calcare il palco di Canale 5 e portare la mia personale interpretazione di “Hallelujah” nella versione di Alexandra Burke, un testo che sento particolarmente mio».
Un sogno nel cassetto? «Mi piacerebbe fare della mia passione un vero e proprio lavoro, diventando una cantante professionista e iniziando a scrivere testi – conclude Veronica – Vorrei continuare a regalare emozioni a chi mi ascolta».

Giulia Gaia Maretta

© riproduzione riservata